Home » Oroscopo » Astrologia » Oroscopo karmico

Oroscopo karmico

L’Oroscopo Karmico studia il tema natale per analizzare punti di forza e debolezza dell'individuo e il suo progetto in questa vita, strettamente legato al suo karma individuale.

Oroscopo karmico


Noi tutti conosciamo l’astrologia, perché la troviamo in quasi tutti i giornali e le riviste che acquistiamo e perché se ne parla tanto. Di solito ci avviciniamo ad essa per conoscere il futuro o per avere qualche notizia di carattere generale riguardo il nostro carattere o quello delle persone che più ci interessano, però ci sono altri modi per accedere a questa branca della conoscenza e sono meno superficiali di quelli ai quali siamo abituati.


Il tema natale

Un elemento base dell’analisi astrologica è la carta astrale, nella quale sono riportate le posizioni dei pianeti al momento esatto della nostra nascita e gli intrecci che essi formano tra loro, ossia: gli aspetti planetari. Mettendo i pianeti nelle posizioni indicate dalla tavola delle effemeridi per il giorno in esame e tracciando le linee di congiunzione tra loro, si forma un disegno che è la rappresentazione delle energie che scorrono in noi, appunto per questo la carta astrale può essere assimilata a un mandala: perché ci rimanda l’immagine visiva, grafica, di quello che noi siamo ed è un efficace mezzo di autoconoscenza.

Essa è, infatti, la nostra carta d’identità “celeste” e in essa possiamo trovare tutte le informazioni che ci riguardano: il temperamento, le preferenze, i blocchi, le aperture, gli ideali, le potenzialità da sviluppare.

Una carta astrale (o tema natale) può essere interpretata in vari modi, dai più semplici ai più complessi, dipende dall’uso che la persona vorrà farne.

Abitualmente è utilizzata per avere un quadro generale della personalità e questo tipo di analisi è chiamata “Astrologia Psicologica”. A questa, spesso, si abbina l’Astrologia predittiva, che prende in considerazione il transito dei pianeti nei mesi a venire, li mette in relazione con la carta astrale di base e cerca d’interpretare l’impatto che essi avranno nella nostra psiche e, di conseguenza, nelle nostre vite.


Approfondire l’analisi del proprio tema natale

A questo primo approccio all’astrologia seguono poi, per chi ha bisogno di un’indagine più approfondita, altre tecniche di analisi più raffinate e tra queste troviamo l’interpretazione del tema di nascita in chiave karmica. Il desiderio d’interpretare in chiave karmica un oroscopo, nasce dalla considerazione che ciascuno di noi viene al mondo con un suo livello di coscienza, che può essere più, o meno, sviluppato. Nessuno può esser considerato un terreno vergine ed esiste, a priori, un certo livello di consapevolezza dentro ogni essere umano.

Se vogliamo andare più nel sottile sappiamo che in ogni persona è racchiuso il bene ed il male e che proveniamo tutti dalla stessa Fonte di amore. La nostra consapevolezza è molto più ampia di quello che pensiamo, ma noi non ne abbiamo coscienza. Il lavoro che dovremmo svolgere è riappropriarci della nostra purezza interiore e sviluppare quell’essere perfetto che dimora in noi. Per fare questo dobbiamo imparare a rettificare quei comportamenti che ci tolgono da un’armonia e da un equilibrio personale e collettivo.

L’Astrologia Karmica, in base alla quale prepariamo il nostro oroscopo, considera l’Essere, ossia la parte immortale dell’uomo, in continua evoluzione e dà importanza al percorso che dovrà fare per accelerare la comprensione e superare le distonie caratteriali che gli impediscono di viver meglio ed evolvere. Le conoscenze che portiamo con noi alla nascita e che fanno parte del nostro bagaglio karmico, sono quelle dalle quali partiamo per andare alla conquista della nostra meta. Si ritiene, con questo tipo di Astrologia, che ogni anima che s’incarna (che nasce) ha un suo progetto da realizzare sulla terra. Ciascuno, al suo livello, ha un compito da portare a termine e questo ha a che fare con il proprio karma individuale.


Il karma
karma
Questa è una parola che viene dal sanscrito e deriva dalla radice kr (il fare) perciò indica le azioni compiute o evase che hanno lasciato un’impronta nella nostra coscienza. L’uomo agisce, pensa, prova emozioni ed ognuna di queste sue funzioni restano impresse nella memoria della sua anima che se ne arricchisce o ne rimane “turbata”.

Ad ogni nostra azione corrisponde una reazione, dice la legge del karma, che è anche la legge di “causa ed effetto”. Perciò se poni una causa ottieni un effetto.  In sintesi essa dice che tutto quello che abbiamo pensato e agito ieri si ripercuote nell’oggi e quello che faremo oggi darà un risultato domani. Niente in questo mondo perfetto in cui viviamo va disperso e tutto contribuisce ad un equilibrio.  

  • Pensieri, sentimenti, emozioni, fanno parte del bagaglio con il quale nasciamo e costituiscono le basi del nostro carattere. Secondo il concetto del karma nasciamo tutti con difetti e qualità già acquisite, a questi si aggiungeranno poi le conquiste e gli errori della vita che si sta svolgendo.
  • Nella cultura buddista e indù il karma è legato al concetto di reincarnazione e indica il risultato delle vite precedenti. Queste religioni affermano che esiste una forza vitale in grado di sopravvivere alla morte del corpo fisico, che per purificarsi ed evolvere deve passare di corpo in corpo fino a quando non raggiunge la perfezione, ossia la ricongiunzione all’amore puro di Dio.  
  • Utilizzare l’Astrologia Karmica non vuol dire rinnegare le proprie credenze religiose ma tenere soltanto presente che ogni persona che nasce reca con sé qualità da esprimere e difetti da superare. E’ facile rendersi conto che non siamo tutti uguali, tutti allo stesso grado di consapevolezza, ci sono delle differenze che possiamo imputare al contesto sociale, all’ereditarietà, all’educazione ricevuta, però non possiamo non renderci conto che persone che hanno avuto un’impronta di vita molto simile (ad esempio i fratelli) sviluppano poi temperamenti diversi ed alcune sono più aperte e condiscendenti mentre altre sono chiuse e reattive. Che cosa può differenziare i loro caratteri? Probabilmente, come ritiene l’Astrologia Karmica, il grado di consapevolezza con il quale l’anima si affaccia sulla terra.

Non è necessario andare alla ricerca di quello che può essere accaduto in un’altra vita per avere delle informazioni utili, basta tenere conto di alcuni punti astrologici particolari che possono darci buone spiegazioni. Ovviamente tutto il tema si presta ad un’interpretazione più approfondita ma esistono  degli elementi chiave che già da soli offrono un’opportuna base di partenza.

Oroscopo karmico
I punti d’interesse in un oroscopo karmico

Di solito si dà una certa importanza all’asse dei Nodi Lunari, prendendo come riferimento principale il Nodo Nord. Questo punto è dato dall’incrocio dei due piani dell’eclittica lunare e solare, non esiste come pianeta, ma è un dato matematico. E’ usato nell'astrologia indiana e serve per definire il percorso scelto dall'anima per questa incarnazione.

  • I nodi sono due: il nodo sud e il nodo nord e si muovono alle estremità di un asse perpendicolare che attraversa, simbolicamente, lo zodiaco e quindi il tema natale che di esso è la rappresentazione.
  • Il nodo sud rappresenta il bagaglio di esperienze con il quale l’anima si affaccia alla vita e dal quale s’incammina per raggiungere il lato opposto
  • il nodo nord che rappresenta il punto di arrivo del suo percorso karmico e quindi lo scopo principale della sua incarnazione. Quanto più la persona si mantiene distante dai significati del nodo nord, maggiore sarà la sua sofferenza.

Per fare un esempio: una persona con un nodo lunare nord in Bilancia potrebbe avere delle difficoltà nella vita di coppia, perché la Bilancia rappresenta proprio le relazioni. Appunto per questo potrebbe non incontrare la persona giusta o, al contrario, troverà partner che la faranno soffrire e questo perché deve superare dentro di sé quelle forme di egoismo che derivano dal segno dell’Ariete nel quale si trova il Nodo Sud e che lei, consapevole o meno, ancora porta con sé.

Oltre all’asse dei Nodi Lunari hanno valore, nell’astrologia karmica, anche i pianeti retrogradi, le case intercettate e la posizione di Saturno.


Pianeti retrogradi
I pianeti retrogradi sono quelli che al momento della nascita non camminavano con moto diretto ma, apparentemente, retrocedevano. Non sempre ciò accade e appunto per questo si vuol dare un’importanza all’evento, ritenendo che essi esprimano in modo incompleto la loro energia, così da influire negativamente nel temperamento e nel destino della persona che li ha nel suo oroscopo.
Si è scelto perciò di dare ad essi una valenza “karmica” ipotizzando che siano energie non ben assimilate a livello profondo e che la persona nasca con questo “difetto” d’origine (che fa parte del suo bagaglio karmico).
Ad esempio un Giove retrogrado, che è il pianeta della giustizia, della correttezza e della religione, con la sua retrogradazione può portare nella nostra vita delle ingiustizie, dei problemi con la legge e la burocrazia ed anche con il denaro, perché Giove rappresenta la ricchezza morale e materiale.  Tutto questo può dipendere da una scarsa comprensione, a livello profondo, del vero senso della giustizia che, nel caso di Giove, non è molto distante da quello religioso, perché questo pianeta si occupa di legge umana e Divina.
Oroscopo karmico

Segni intercettati
Arriviamo poi ai Segni Intercettati, che hanno un loro peso nell’Astrologia Karmica, anche se non tutti gli astrologi danno ad essi lo stesso grado d'importanza.

Un segno si dice intercettato quando in esso non esiste alcuna cuspide di casa. Capisco benissimo che questa spiegazione non è facile da capire ma non posso trovarne una più facile e ogni materia ha le sue complessità e anche l’astrologia ha le sue….

I segni intercettati sono considerati punti deboli di un tema natale e, di conseguenza, agiscono creando limiti nel carattere e impedimenti nella vita. Bisogna tenere presente che se un segno è intercettato lo è anche quello opposto e quindi si crea un’alleanza tra questi due segni che saranno entrambi interessati al fenomeno.
D.H.Yott fornisce questa spiegazione nel suo libro “astrologia e reincarnazione” : <i segni intercettati rappresentano gli aspetti caratteriali che vanno oltre il nostro controllo…. sono quei tratti della personalità che sono stati trascurati nelle vite passate>.

Lui pone come esempio il segno della Vergine intercettato. Questo è il segno di chi si mette al servizio degli altri ed è sempre disposto ad aiutare chi ha bisogno. Appunto per questo potrebbe accadere che la persona interessata da questo aspetto si trovi spesso a doversi occupare delle persone vicine fino a che questo suo impegno non diventerà così gravoso da impedire un normale svolgimento della sua vita.
D.H.Yott lo riferisce a vite precedenti di disinteresse per il dolore altrui, appunto per questo la persona ora si trova invischiata in tanti problemi che non le appartengono completamente. Io preferisco pensare che probabilmente c’è un equilibrio da ricercare tra il desiderio di rendersi utili e quello di vivere la propria vita. Forse la persona è nata con una volontà debole e una certa incapacità a saper distinguere ciò che veramente è utile per se stessa e per l’altro. I Pesci sappiamo che sono inconcludenti mentre la Vergine è fin troppo presa dal senso del dovere. L’equilibrio è nel saper usare l'empatia dei Pesci per comprendere le vere esigenze dell’altro ma senza allontanarsi troppo dalle proprie, perché lo stesso amore che si dona con generosità deve essere usato anche nei propri confronti. Se manca il rispetto per se stessi non c’è vero amore per l’altro! Il dovere verso i propri simili non ci esime da quello verso la nostra persona che è il primo vero dono che ci ha dato la Vita.


Saturno e Luna Nera

Di Saturno conosciamo già la sua severità e come lui agisca nella nostra vita per portarci quelle prove che ci aiuteranno a crescere. La sua posizione nei segni e nelle case ci dice quale area di esperienza vitale sarà più faticosa per noi.

Infine ritengo sia importante anche la posizione della Luna Nera, altro punto focale del percorso lunare, che rappresenta le nostre zone ombra e quei problemi nascosti nel profondo che ostacolano la serenità nel quotidiano.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  astrologia   oroscopo  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami