Sembra un bar tradizionale ma è Starbucks: a Roma sbarca il primo negozio che vuole imitare i negozi di quartiere

Claudia Giammatteo  | 22 Dic 2023
starbucks-roma-prati

Uno dei tanti, ma con una missione unica: arriva Starbucks a Roma in Rione Prati

Senza alcun dubbio si mimetizza molto bene: l’ultimo arrivato degli Starbucks a Roma al Rione Prati non attira molto l’attenzione. D’altronde, è uno dei tanti locali della catena sparsi per il pianeta dedicato al mondo del caffè con tavoli tondi, divanetti, sgabelli, tante tipologie di caffè, i donut, i cookie, le torte, i muffin, i toast e il tanto amato merchandising.

Per il colosso del caffè, leader in tutto il mondo, questa apertura è, però, proprio una nuova sfida: scopriamo perché!

Com’è il nuovo Starbucks di Roma in zona Prati?

Tutto nella norma per quel che riguarda l’esperienza Starbucks: si fa la fila (solitamente) si passa in cassa a pagare e, dopo aver dato il nome si attente il proprio turno per consumare. Il locale è grande, ma non gigantesco e da fuori non si distingue dagli altri bar della zona, se non per l’insegna illuminata inconfondibile.

D’altronde, un conto sono le Reserve Roastery globali di Starbucks (l’unica si trova a Milano e non è una caffetteria qualunque ma una via di mezzo tra una caffetteria e una torrefazione che punta su un prodotto di qualità elevata, in un ambiente curato ed elegante), un conto sono gli Starbucks ordinari come questo che è il quarto store di Roma, in diretta concorrenza con il classico bar italiano.

Starbucks a Rione Prati: un banco di prova per il colosso del caffè

Anche se l’offerta gastronomica all’interno è quella tipica americana, questo locale romano del colosso di Seattle si integra benissimo nel tessuto urbano del quartiere Prati e punta a una clientela meno turistica (diversa, ad esempio a quella dl parlamento) e, quindi, rappresenta un banco di prova per la catena che a Roma e, in generale in Italia, non ha mai avuto “vita facile”, complice la cultura radicata del caffè. Gli store hanno, quindi, sempre fatto fatica, seppur posizionati in grandi centri commerciali (Castel Romano) o nel cuore politico della City (Motecitorio) e in stazioni Ferrovierie (Termini). Quello di Rione Prati, quindi, è il primo Starbucks capitolino collocato in una zona residenziale, frequentata da pochissimi turisti, ma piuttosto da gente comune come studenti, famiglie, lavoratori, anziani e così via.

Non sei già curiosa di andare a bere un caffè e immergerti nell’atmosfera particolare di questo Starbucks?

Copyright foto: Roma Today

Tutti i diritti riservati

Claudia Giammatteo
Claudia Giammatteo

Pubblicista, Web Writer, Mamma. Da sempre scrivo per passione, prima sul mio diario, poi sulla carta stampata e ora sul web per trasformare in parole il valore di luoghi, cose, persone e tutto ciò che vale la pena raccontare.



Ultimi Articoli

©  2024 Fytur Srl. P.IVA 16957971001 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur