Alimenti e colori: l’importanza dei fitonutrienti

Giulia Bussoni  | 14 Mag 2024

Quante volte ci è capitato di sentir parlare dell’importanza di una dieta variegata?
Un “piatto colorato” non è solo bello alla vista, ma porta con sé anche quella varietà di sostanze utili al nostro organismo conosciute come fitonutrienti.
I fitonutrienti, o fitochimici, sono componenti naturali delle piante che forniscono una miriade di benefici per la salute, agendo principalmente come antiossidanti e antinfiammatori. L’associazione tra i colori degli alimenti e i fitonutrienti in essi contenuti offre una guida pratica per includere queste sostanze protettive nella dieta quotidiana.
Vediamo insieme come i colori possano farci da bussola tra la miriade di alimenti che madre natura ci offre stagione dopo stagione.

Rosso

Pomodori ripieni di maionese
Pomodori ripieni di maionese
Il colore rosso in frutta e verdura è spesso dato dalla presenza di licopene, un potente antiossidante trovato in pomodori, angurie e pompelmi rossi. Il licopene è rinomato per il suo ruolo nel supportare la salute cardiovascolare. Inoltre, cibi rossi come le fragole, i lamponi e le ciliegie contengono antocianine, che contribuiscono alla salute del sistema circolatorio.

Arancione e Giallo


I carotenoidi conferiscono ai cibi un colore arancione o giallo brillante. Il beta-carotene, presente in carote, zucca e patate dolci, si converte in vitamina A nel corpo, essenziale per la visione e la salute della pelle. Altri carotenoidi come la luteina e la zeaxantina, trovati nei peperoni gialli, mais e agrumi, sono utili per la salute degli occhi, proteggendo la retina dal danno ossidativo.

Verde

Indivia belga
Indivia belga
Il verde nelle piante è generalmente dovuto alla clorofilla, ma molti vegetali verdi sono anche ricchi di fitonutrienti come luteina e saponine. Le verdure a foglia verde come spinaci, cavolo e lattuga sono eccellenti fonti di luteina, mentre i broccoli e i cavolini di Bruxelles contengono glucosinolati, che supportano la disintossicazione cellulare.

Blu e Viola


Le sostanze fitochimiche chiamate antocianine sono responsabili dei pigmenti blu e viola in alimenti come mirtilli, melanzane e uva nera. Questi fitonutrienti hanno effetti antiossidanti che aiutano a proteggere le cellule dai danni e sono associati a una migliore salute cardiovascolare.

Bianco

Uova, pane e latte
Anche i cibi di colore bianco o pallido contengono fitonutrienti. L’allicina, trovata nell’aglio e nelle cipolle, è nota per le sue proprietà antinfiammatorie e contribuisce alla salute cardiovascolare. I flavonoli come la quercetina, presenti in cipolle e mele, sono antiossidanti che supportano la risposta infiammatoria del corpo e la funzione immunitaria.
Integrare regolarmente una varietà di questi colori nella dieta non solo garantisce un apporto equilibrato di vitamine e minerali, ma ottimizza anche l’assunzione dei fitonutrienti essenziali per prevenire l’invecchiamento precoce delle cellule a supporto di benessere e maggior vitalità.

Giulia Bussoni
Giulia Bussoni

Sono Giulia Bussoni, naturopata ed estetista con una passione profonda per l'unione tra bellezza e benessere attraverso metodi naturali. Da oltre quindici anni, mi dedico a promuovere un approccio olistico alla cura della persona, specializzandomi in trattamenti per detox, dimagrimento e antiaging. Mi formo presso l'Istituto di Alta formazione Rudy Lanza di Torino, negli anni maturo approfondimenti in fitoterapia, floriterapia, fitocosmesi e tecniche di drenaggio manuale di cui divento docente e formatrice. Nel 2020, dopo dieci anni di attività nasce eùvit, metodo di estetica eubiotica e linea di integrazione e cosmesi per il trattamento di inestetismi estetici con approccio integrato. Il mio obiettivo è guidare le persone verso un percorso di salute e bellezza più consapevole e sostenibile, attraverso l'adozione di stili di vita e trattamenti che rispettino corpo e mente.



Ultimi Articoli

©  2024 Fytur Srl. P.IVA 16957971001 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur