5 canzoni di Britney Spears da ascoltare (e riascoltare) per fare un salto negli anni 2000

Stefano Maria Meconi  | 18 Mag 2024
ph. @A.PAES, Shutterstock.com/solo uso editoriale

Finita la conservatorship, è cominciata l’era dell’affirmation. Perché quando si parla di lei, Britney Spears, i momenti della sua vita sono scanditi come pietra incisa sulla quale traspaiono le vicende umane, ancor prima che professionali, della principessa del pop. 42 anni e non sentirli, la storia della cantante nata in una piccola località del Mississippi ha riscritto l’era contemporanea della musica.
ph. @Kobby Dagan, Shutterstock.com/solo uso editoriale
Britney Spears, foto @Kobby Dagan, Shutterstock.com/solo uso editoriale
Dalle prime apparizioni grazie alla Disney, all’affermazione di fine anni ’90, passando per la consacrazione dei primi anni 2000 e una carriera che, tra alti e bassi, non si è davvero mai arrestata. La pubblicazione del libro The Woman in Me, lo scorso anno, è stata un vero e proprio fenomeno letterario. A dimostrazione che Britney, nonostante il passare degli anni e l’avvicendarsi di protagonisti più disparati nella musica, non conosce concorrenza. Ed ecco le sue 5 canzoni più incredibili.

1 Cinderella


“Try to forgive me, I don’t believe in fairytales”. Cerca di perdonarmi, ma non credo più nelle fiabe. La favola di Britney Spears è anche quella di Cinderella (Cenerentola), che in questa canzone dell’album Britney (2001) riscrive in chiave power girl la storia della principessa “condannata” a essere il sogno di un principe. Non credo nelle fiabe, perché se prima “bastava urlare ed ero lì per te”, oggi sto “cercando di vivere la mia vita”. Femminista ancor prima che andasse di moda esserlo.

2 Gimme More


Primo grande successo di Britney Spears a 3 anni da Everytime My PrerogativeGimme More è un pezzo iconico della cantante statunitense. Un inno electropop e dance che si introduce con una frase divenuta iconica: “It’s Britney, bitch”. Letteralmente “È Britney, stronza”. Un marchio di fabbrica della provocazione e della voglia della cantante di superare i confini del politically correct e di accanirsi su una scena pop trita e ritrita con suoni e testi provocanti. La nemica giurata della dittatura del già sentito.

3 If U Seek Amy


2007 provocatorio con Gimme More, ma anche il 2008 di Britney Spears è all’insegna del rompete le righe. Stavolta con una canzone ammiccante che nasconde un messaggio molto in voga nello urban dictionary. Il titolo, che alcuni avevano genericamente fatto risalire a una citazione di Amy Winehouse, è invece un modo per censurare la parola Fuck You, che tutti sanno tradurre in italiano. Un insulto, neanche troppo velato, a giornalisti e critici che l’avevano crocifissa nel 2007 per le sue performance live non troppo brillanti. Livello di rosicata: Britney. 

4 What U See (Is What U Get)


Facciamo un salto indietro di 18 anni e torniamo all’anno 2000. O meglio ancora, al novembre 1999, quando una ancora giovanissima Britney Spears registra il singolo What U See (Is What U Get). La produzione si avvale di mostri sacri della musica, tra cui Max Martin, Per Magnusson e Jörgen Elofsson. Anche qui emerge il carattere deciso della cantante, che con il suo immaginario fidanzato rivendica di essere ciò che vede. WYSIWYG è anche il nome di un linguaggio virtuale per la costruzione di siti web. Principessa della musica, regina del web.

5 Scream & Shout


Se fosse la classifica di un campionato, nella stagione 2012 Britney Spears avrebbe vinto tutto ciò che c’è da vincere. E grazie a una performance d’autore, quella del singolo Scream & Shout, realizzato insieme a will.i.am. (già Black Eyed Peas). Il ritornello catchy che ripete ossessivamente “All eyes on us” (leggi: os, con una Britney in velleità di accento britannico stile Madonna d’antan), la base electro house sono gli elementi che hanno portato la canzone in top 10 in pressoché tutti i paesi del mondo (con l’esclusione del Giappone). Britney capocannoniere.
[foto copertina @A.PAES, Shutterstock.com/solo uso editoriale]

Stefano Maria Meconi
Stefano Maria Meconi


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur