Home » Moda » Accessori » Plateau tendenza moda autunno inverno 2010 2011

Plateau tendenza moda autunno inverno 2010 2011

Tutti devono avere una scarpa con il plateau e non solo i marchi del fashion li hanno, ma anche marchi più alla portata di tutti.

Plateau tendenza moda autunno inverno 2010 2011

Plateau accessorio moda scarpe autunno inverno 2010 2011
Dopo gli anni della punta molto a punta, quando le dita stavano strizzate per evitare di prendere un numero in più. E ora siamo entrati nell’era del plateau, ormai da due stagioni, questa è la terza, che il plateau o chiamato dai profani rialzo, spopola.
Accolto con qualche diffidenza, soprattutto perché ha anche alzato ulteriormente i tacchi che, anche se belli, sexy, eleganti, non sono certamente pratici e comodi, ma sembra invece abbia aiutato a sopportare o portare meglio certe altezze che senza il plateau diventano quasi insostenibili per la ‘piegatura’ che prende il piede sbilanciando totalmente il baricentro del corpo. Quindi plateau forever!

Infatti tutti i grandi stilisti hanno presentato calzature con plateau e tacchi vertiginosi tra le collezioni scarpe proposte per l'autunno inverno 2010 2011, ma non solo sulle scarpe, anche gli stivali godono dell’eleganza del plateau, stivali di vari tipi, sotto il ginocchio o anche cuissardes più o meno alti.

Stivali e cuissardes con plateau
E il plateau diventa anche spazio per decorare, abbellire e rendere particolare una scarpa. E’, infatti, quello che ha fatto Cesare Paciotti dando al plateau una forma particolare, come se fosse una scultura, quindi con due bombature sottolineate da un bordo color oro che anche sul tacco genera lo stesso effetto, la stessa cosa, ma solo sul plateau, è stata fatta anche da Guess ma con una scarpa in pelle.

Scarpe con plateau Guess e Cesare Paciotti
Max&Co. ha invece decorato e sottolineato il plateau nella sua scarpa con laccio alla caviglia con una impuntura in contrasto, rendendo particolare una scarpa semplice e liscia.

Scarpa con plateau e laccio alla caviglia Max & Co
Gucci, dopo la creazione del mini plateau perché il tacco è legato alla scarpa, è ritornato a un plateau classico, definito, squadrato, ma molto elegante.

Scarpa con plateau Gucci
Chi ha invece auto l’idea di pensare alla posizione del piede è anche stata Sonia Rykiel che per rimanere ‘demodé’ ha fatto un plateau molto spesso, molto alto (quasi 4 cm) da lasciare quindi il piede in una posizione come se si portassero i tacchi bassi, aiutando così la camminata, ma non tutti la pensano così, si continuano a vedere plateau per permettere di portare tacchi alti: MiuMiu, Dior, Prada, Valentino e l’elenco è molto lungo.

Scarpe plateau Sonia Rykiel
Ma, non solo i grandi nomi hanno usato e abusato del plateau, anche nella collezione di Zara come le open toe grigie con il bordo che separa la tomaia dal tacco e dal plateau, che in questo caso è rientrante nella parte interna.

Open toe con plateau Zara
C’è chi lo sottolinea e lo esalta, c’è chi invece come Ankle nei suoi Ankle boots (sono soprattutto tronchetti che partono dalla caviglia a salire) lo utilizza, già anche questa estate, nascondendolo, infatti è ricoperto dalla pelle o dalla stoffa rimanendo praticamente ‘all’interno’ e quindi potete anche fingere di essere delle bravissime trampoliere e stare in equilibrio su dei tacchi esagerati.

Scarpe con plateau
Credete che il plateau sia solo per le scarpe eleganti, sbagliate, ci sono anche stivali, più sportivi, con un comodo plateau che permette anche a chi non riesce a separarsi dai tacchi di essere più comode. Questi sono solo degli esempi, ma se ci fate caso, il plateau è veramente trendy!

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami