Home » Moda » Accessori » Borse Guess autunno inverno 2010 2011

Borse Guess autunno inverno 2010 2011

Dal Marocco, alla Francia, agli Stati Uniti il marchio Guess è nel mondo della moda ora anche con la linea di pelletteria e le sue borse sono diventate un oggetto del desiderio a un prezzo abbastanza ragionevole.

Borse Guess autunno inverno 2010 2011


Nel panorama della pelletteria, che in ogni stagione fa tendenza, con gli altri grandi marchi che hanno proposto borse per l'autunno inverno 2010 2011 non bisogna dimenticarsi mai di Guess (o Guess?). L’anno prossimo, la casa di moda fondata dai quattro fratelli Marciano, ora però gestita solo da due di loro (Paul e Maurice) compie 30 anni e in tutti questi anni è riuscita a crescere, rinnovarsi, cambiare, ritagliandosi anche un posto al sole per quanto riguarda la sua linea di borse e pelletteria.



Dalla partenza negli anni 80 con uno stile aggressivo e come produttore soprattutto di jeans e poi di abbigliamento in genere, siamo arrivati a coprire tutte le aree del fashion. Anche il logo si è ‘ingentilito’, dal triangolo con il nome e un punto interrogativo (mantenuto però nella linea denim) a dire ‘dici?’ chiaro riferimento sessuale come sono state tante delle sue vecchie campagne pubblicitarie, a un bel marchio con caratteri puliti, eleganti e raffinati che fa sempre bella mostra sulle sue borse.

Per questo inverno anche Guess è ritornato al ‘tradizionale’, basta colori vivaci, troviamo, nero, grigio, marrone, beige, verde petrolio, bordeaux, solo qualche divagazione con il rosa antico. Nelle forme semplici troviamo bauletti, hand bag, tote bag, shopper e le dimensioni sono medio grandi, capienti, basta micro borse.


Per la praticità, hanno tutte la possibilità di una tracolla aggiuntiva, ma perché sono così belle? Sono i dettagli che rendono le borse particolari: ecco comparire borchie di forma quadrata applicate sulla patella di chiusura, file di anelli che danno un effetto ‘allacciatura’ perché legati insieme da una striscia di pelle, le catene sono applicate ai manici o semplicemente per agganciare i bordi della borsa come dettaglio solo decorativo.


I dettagli in metallo sono oro solitamente sui colori come il verde, rosa e il nero e metallo per tutti gli altri. Il logo compare in evidenza, anch’esso come elemento di decoro, un vezzo è il logo in corsivo, magari come dettaglio gioiello applicato alle cerniere. Altro dettaglio particolare è il bordo in colore a contrasto come il bordeaux sul nero.

Nella linea Maude troviamo borse con un effetto patchwork nei colori nero, grigio e beige, veramente originale e anche abbinabile con tante cose.

La linea Midori ha invece come caratteristica i manici fatti da pelle intrecciata, forse è meglio specificare, si tratta di eco pelle, anche per tutte le altre borse, che però non ha nulla da invidiare in fatto di morbidezza a quella vera. Anzi, sfido tante a capire che non è pelle ‘vera’ e così potete anche dire di essere ‘eco compatibili’.


Internamente le borse hanno tasche, cerniere e tanti scomparti che non guastano mai. Se poi volete esagerare ci sono dei ‘coordinati’, ma intendiamoci sono molto raffinati per la presenza dello stesso dettaglio, tra borsa e scarpe rigorosamente alte con il plateau.

Niente di aggressivo, tutto molto elegante e i prezzi non sono esagerati, anche se acquistiamo comunque un prodotto di tendenza, alla moda e attualissimo. Se volete risparmiare ancora qualche soldino, rimane sempre la possibilità di acquisto via internet. La collezione completa, con anche portafogli e cinture, è al sito www.guess.com

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami