Home » Moda » Abbigliamento » Trikini

Trikini

Ma quale è la vera moda dell’estate ? Bikini, trikini, quadrikini... Quale è la vera novità?


E anche quest’anno si sente parlare di trikini.... non è la prima volta. Se ne parlava già negli anni ‘70 ma per trikini, evoluzione del bikini che aveva portato la grande novità della pancia scoperta e seno in mostra, s’intendeva un bikini con aggiunta di un terzo elemento coordinato come uno short, un pareo, un top, quasi un ritorno alla copertura del corpo dopo dieci anni di pelle nuda.

E, infatti, il nome fu coniato nel 1967. Ma sino a oggi, come in tanti altri capi di abbigliamento ci sono stati corsi e ricorsi. E dalla definizione di due pezzi più uno siamo arrivati a “uno e mezzo” cioè un costume intero con meno stoffa possibile o un bikini unito da un pezzo di stoffa o similare.

Già l’anno scorso Elisabetta Gregoraci ne aveva fatta molta pubblicità indossandone uno subito dopo il matrimonio, ed era semplicemente un costume intero con tutto quello che si poteva mostrare scoperto, oppure un bikini con slip e reggiseno congiunti da un anello.
Però su tutte le riviste di gossip si parlava del “trikini” della Gregoraci. Così anche quest’anno se ne ritorna a parlare e in base agli stilisti la definizione è costume intero sexy o trikini.
Costume trikini
Le elaborazioni sono tante e diverse: anelli che uniscono sul davanti, strass che congiungono i due pezzi sulla schiena, fasce di metallo che intersecano da uno dei seni al fianco opposto, bande fascianti che avvolgono e coprono parti e ne scoprono altre in maniera asimmetrica, oblò che si aprono sull’ombelico.
Sicuramente questi trikini sono impegnativi e più adatti a un cocktail in piscina o sullo yacht di Briatore che per prendere l’abbronzatura.
Infatti utilizzandoli per il bagno di sole vi ritrovereste colorate “a pezzi”, è quindi un abbigliamento da sfoggiare non per prendere il sole, ma per avere occhi addosso e sguardi che vi seguono.

Anche per queste sue caratteristiche audaci per poterlo indossare bisogna avere un fisico non perfetto, ma quasi. Potete trovare questi costumi in tutte le nuove collezioni, forse non con il nome trikini, ma se volete essere glamour potrete chiamarli così come fa Pucci, Argento Vivo o MissBikini e anche Lovable.
Tutti gli altri lo chiamano costume intero ma le dimensioni ridotte lo fanno diventare trikini.
I colori sono quelli dell’anno: vivaci arancioni, viola, fucsia, verdi e azzurri. Poche fantasie solo qualche inserto in contrasto.
Quadrikini o quadranga


E forse più per stupire che non per un vero fattore di moda, qualcuno si è anche inventato il quadrikini che da qualche parte trovate anche definito quadranga (derivazione dal tanga), Che cosa sarà mai? Quattro pezzi?

Uno solo non può essere, il monokini esiste già e in questo periodo è fuori moda. Invece di fare riferimento al numero dei pezzi il quadrikini fa riferimento alla forma che per gli slip pur ridottissimi, è sempre stato il triangolo (come per il reggiseno del resto ad eccezione della fascia). Esatto invece di avere uno slip triangolare è quadrato. Può piacere oppure no, sicuramente l’effetto immediato è quello di qualcosa di complicato da indossare e impegnativo fisicamente. Valutate voi se vale la pena “sfilare” in spiaggia con questo costume, di certo non passerete inosservate.


Hai intenzione di acquistare un trikini da sfoggiare quest'estate al mare? Confrontati con le nostre utenti del forum sul topic dedicato al Trikini!

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI
<ARTICOLO PRECEDENTE Pubertà precoce di Bianca Fracas - PsicoSessuologa
ARTICOLO SUCCESSIVO> Cosa piace alle donne di Bianca Fracas - PsicoSessuologa

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami