Home » Moda » Abbigliamento » Sfilate Milano P/E 2014: prima giornata

Sfilate Milano P/E 2014: prima giornata

Si è aperta con la Vogue Fashion's Night Out la Settimana della Moda meneghina. Dal 18 al 23 settembre, tantissimi gli appuntamenti che vedranno la presenza, per questa edizione 2013, di ben 146 collezioni.

Sfilate Milano P/E 2014: prima giornata

Dopo New York e Londra è la volta di Milano. È infatti partita la sei giorni della Settimana della Moda di Milano, dettando legge già dalle prime sfilate sui trend della primavera/estate 2014. Tra le 67 in programma ben 8 new entry tra cui Costume National che, dopo oltre 20 anni, farà ritorno a questo importante evento, l'attesissimo debutto di Alessandra Facchinetti, a capo della direzione creativa del marchio Tod's, e la prima di Fay, in programma proprio nel corso della giornata di apertura, con la collezione ideata dal duo Aquilano-Rimondi.

Sfilate milano p e 2014 prima giornata
Ecco la selezione delle proposte che detteranno tendenza, tra voglia di colore, tessuti unconventional e dettagli a cinque stelle...

Sfilata p e 2014 n. 21 alessandro dell'acqua
Alessandro Dell’Acqua: maschile vs femminile

La collezione N.21 di Alessandro Dell'Acqua propone una donna vestita con capi e completi di taglio maschile ma anche con gonne svolazzanti e iperfemminili. I cappotti, intagliati a forma di iris (il floreale è un tema comune a molte passerelle), strizzano l'occhio a bluse minimaliste che accompagnano gonne in plastica trasparente (PVC) ricamata interamente di Swarovski. Camicie e giacche prevalgono su sandali ultraflat, ma la femminilità si riscopre grazie a minidress bon ton con scollo a cuore e sobri colori pastello indossati su décolleté tacco 12.

Sfilata Gucci p e 2014 milano fashion week prima giornata
Gucci: casual chic

«
La mia collezione ha diversi dettagli che arrivano dal mondo dello sport, ma non è una collezione sportiva. Anzi, è molto sensuale, fresca, moderna, chic e che riesce a declinare tutti i canoni di Gucci»
, dice Frida Giannini prima dell’inizio dello show. E continua: «Gli abiti sono lunghi, quelli più corti sono a metà gamba, ma solo perché sono molto aperti ai lati e nudi sulla spalla, lasciando intravvedere un reggiseno di tulle incrociato come quelli usati nell’atletica. E ancora, ho voluto interrompere le superfici con grandi disegni del decorativismo orientale di Erté e dell’Art Nouveau per ottenere un effetto di disegno macro e non descrittivo che interrompesse le linee molto rigorose degli abiti».

Questo confermano le bluse di rete, i kimono con revers e bordi alle maniche di pelle, l’orlo sottile con cui si chiudono le tute da ginnastica e copre le cuciture di ogni abito, i macro disegni piazzati sul davanti di camicie di voile di seta. Mondi lontani ma non contraddittori si fondono magicamente: lo sport e lo chic, la sensualità e la praticità. Tra gli accessori, splendida la borsa (ancora senza nome) appartenente alla famiglia delle Bamboo bag: il rigido bamboo incontra il disordine imprevedibile delle frange in un contrasto praticamente perfetto.

Sfilata Dsquared2 p e 2014 milano fashin week prima giornata
Dsquared2: tornano gli Anni '50

La moda di Dean e Dan Caten di DSquared2 è uno show quotidiano con i due designer che si presentano all’apertura della sfilata dietro il bancone di un bar sulla spiaggia con camicia bianco e papillon intenti a preparare dei cocktail!
Anche la loro moda è un mix energizzante di colori e forme che, per la primavera/estate 2014 trova ispirazione negli Anni '50 e nella spensieratezza dell’America affascinata dai musical e dalle esibizioni di Esther Williams, la diva-nuotatrice- nota famosa per le sue coreografie in piscina.
Tra gonne di paillettes, soprabiti a trapezio, spencer ricamati di luccicanti cristalli, costumi da bagno, scarpe colorate dal tacco vertiginoso e sandali dorati, cloche di paglia a tesa larga, miniabiti svasati sui fianchi o a una ruche, le due "d2 di DSquared propongono uno stile che, come al solito, strappa il sorriso.

Sfilata Alberta Ferretti p e 2014 fashion week milano prima giornata
Alberta Ferretti: “i colori della gioia”


Alberta Ferretti
nella sua collezione della primavera/estate 2014 racconta una storia di gioia e di festa trasportando sui suoi abiti atmosfere sudamericane nella scelta di colori vivaci e accostamenti giocosi senza scadere nel banale etnico.

«Sono stata influenza dalla visione di quei Paesi in cui la cultura della solarità forma la cultura della vita, quei Paesi in cui l’energia deriva dalla forza della volontà e si esprime con i colori e con la gioia. Senza dimenticare che la cultura del corpo femminile passa attraverso il rispetto delle forme e della valorizzazione dell’eleganza di una donna che, proprio attraverso la gioia, ritrova il piacere di vestirsi», dice la couturier in un backstage dove il colore contagia, trasformandosi in allegria, anche le modelle più algide.

Abiti bianchi in sangallo, gonne a corolla con duchesse a righe, camice con l'orlo che si ferma sotto il seno, abiti in croccante taffetà o leggero chiffon color menta, rosso cherry, arancio acceso, blue curaçao. E il classico nero, nella più seducente versione vedo-non vedo.

Sfilata Fay p e 2014 milano fashion week prima giornata
Fay: Snoopy, sport, snakers

Colori pieni, per il look casual ma curato nel dettaglio vivacizzano la prima passerella meneghina di Fay nata dalle matite di Tommaso Aquilano e Roberto Rimondi e in cerca uno spazio nell’abbigliamento urbano conservando la sua anima sport.
Bianco su tutto con inserti di colore per t-shirt, panta skinny e sneakers, per un outfit reso più vivace (e meno scontato) dal noto personaggio di Peanuts, Snoopy. Un modo di vestire «passepartout, in grado di assumere identità e funzioni differenti a seconda del l’accessorio complice che li accompagna», dice la nota della casa. Quindi, pratico, ricco di dettagli e camaleontico, ma che strizza l'occhio a dettagli “classici” come la borsa-bauletto.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami