Home » Moda » Abbigliamento » Settimana della moda Parigi, tutti gli occhi sono per Dior e Isabel Marant

Settimana della moda Parigi, tutti gli occhi sono per Dior e Isabel Marant

Quarto giorno di sfilate per la moda francese. Grande attesa per la passerella di Dior, ma anche per Isabel Marant, in rapida ascesa negli ultimi anni e conosciuta ormai dal grande pubblico di tutto il mondo grazie alla collaborazione con il colosso low cost H&M

Settimana della moda Parigi, tutti gli occhi sono per Dior e Isabel Marant

Quarto giorno di eventi per la settimana della moda Parigi. Le collezioni per l'autunno/inverno 2014-2015 dimostrano che l'inverno non è fatto di solo bianco e nero. Da Christian Dior a Vanessa Bruno, sono tanti i colori che hanno sfilato in passerella nelle ultime ore. Gli spunti sono moltissimi, dalle giacche da uomo usate come abiti ai pantaloni comodi.

Dior rende femminile il completo da uomo
Raf Simons, il direttore creativo di Christian Dior, ha deciso per questa collezione autunno/inverno di esplorare un territorio prettamente maschile, quello delle giacche eleganti. Ne è uscita fuori una sfilata ricca di spunti, in cui il completo da uomo diventa anche cappotto, gilet o abito svasato.


Non solo skinny per Isabel Marant
Negli ultimi anni i pantaloni skinny hanno regnato incontrastati. In forma di leggings, jeans o jeggings, in pochi hanno sperimentato forme diverse da quella attillata. Ma Isabel Marant, per il prossimo inverno, propone tutt'altro: i pantaloni saranno comodi, a vita alta o bassa non importa, blu scuro, bianco o fantasia. L'importante è evitare l'effetto pigiama, quindi meglio stare lontani dalle creazioni a macro-quadri che si sono viste in passerella.


Punto vita protagonista per Maison Martin Margiela
Che sia una giacca, un vestito o una semplice blusa, l'importante è che il punto vita sia in evidenza. Nel caso delle sottili camiciole, non tutti possono permettersi di stringere la cintura proprio sopra l'ombelico, ma qualunque sia il fisico, formoso, filiforme o a “rettangolo”, per i cappotti non c'è nessuna controindicazione.


Militare ma chic per Vanessa Bruno
Nella sfilata molto al femminile di Vanessa Bruno, si sono viste molte ispirazioni militari. Dalle giacche rigorose ai colori (verde militare, blu scurissimo) al camouflage rivisitato: le “macchie” di colore diventano geometriche.

Di Caterina Michelotti © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami