Home » Moda » Abbigliamento » Sanremo 2015: 10 febbraio, outfit prima serata - Parte 1 di 2

Sanremo 2015: 10 febbraio, outfit prima serata

La moda torna protagonista all'Ariston. Perché al festival della canzone italiana non si vince solo a colpi di note, ma anche (o soprattutto) di outfit

Sanremo 2015: 10 febbraio, outfit prima serata

The women in red, the men in black. Prendendo in prestito – con una licenza plurale – i titoli di due cult movie della storia del cinema, è possibile sintetizzare la passerella degli outfit dei protagonisti della prima serata di Sanremo 2015. Tre le vallette d'eccezione e una massiccia presenza femminile (con ben 9 interpreti femminili nella lista dei big in gara e 4 tra le giovani proposte, senza contare ospiti e superospiti italiani e non) era tempo che il festival non si tingeva così di rosa. Che, tradotto in pratica, significa abiti da sogno, alta moda e tanto, tanto glamour. Ii signori maschietti, però, non sono di certo rimasti a guardare. O almeno, la maggior parte di quelli che è salita sul palco.

Le signore in rosso

Gli stilisti che hanno vestito Arisa e Rocìo Morales (rispettivamente Daniele Carlotta e per questa prima serata, Armani Privé) hanno fatto scopa: total red o red&dark. Certo, portamento e silhouette hanno reso più omaggio al guardaroba della modella spagnola, ma sugli outfit nulla da dire, o quasi. Perché se Re Giorgio non ha fallito un colpo, un appunto è d'obbligo per il secondo cambio della cantante lucana: lo stile madre badessa deluxe è stato un colpo basso, troppo castigato, seppur smaliziato dal vedo non vedo delle lunghe maniche a sbuffo.


Il rosso, comunque, ha trionfato. E non solo per due delle tre vallette (Emma ha optato per un più tradizionale total black o azzardato un bianco nubenda creati dalla matita dell'amico di vecchia data Francesco Scognamiglio). Altra woman in red è stata Malika Ayane: è scesa dalle scale indossando un abito largo, dal taglio asimmetrico che però seppur dalla nuance sofisticata, non ha enfatizzato l'eleganza alla sua figura. Peccato.

Di © Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 2
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami