Home » Moda » Abbigliamento » I pantaciclisti: il ritorno (unfashion) degli anni 80

I pantaciclisti: il ritorno (unfashion) degli anni 80

Tornano di moda, direttamente dagli anni 80, i pantaciclisti: ecco tutto quello che dovete sapere su questo bizzarro capo di abbigliamento
I pantaciclisti: il ritorno (unfashion) degli anni 80

L’incubo più grande di chi ha vissuto consapevolmente gli anni 80 si è davvero avverato. Sono tornati di moda i pantaciclisti e, per di più, piacciono alle appassionate di moda. I look street style, forse perché sfoggiati da chi è nato solamente alla fine del secolo e agli inizi del 2.000 parlano chiaro: i ciclisti sono di moda e non solo per fare attività fisica.

 

Ma se sono in linea con le tendenze moda primavera estate 2019, perché si parla di orrore di stile? Insomma, guardateli: belli non sono, il tessuto non è raffinato e per indossarli serve un fisico scolpito e perfetto. Non adatti a tutte, quindi, ma soprattutto per niente femminili. D’accordo che il mood sporty chic ci ha portato ad abbinare capi di abbigliamento e accessori che, secondo le sacre regole della moda, mai avrebbero dovuti essere accostati gli uni agli altri. Pensiamo ai tubini con le sneakers o ai pantaloni della tuta con le scarpe col tacco o i sandali gioiello.

 

Se i look sporty chic sono il risultato di un’attenta e giocosa sperimentazione, che ci ha condotto alla scoperta di un nuovo modo di vestire, per di più pratico e cool, i pantaciclisti non si collocano per niente in questo settore. Sì, sono pratici, ma segano le cosce rischiando di regalare l’effetto ‘insaccato’. E come si abbinano? Alle felpe forse, o alle t-shirt? Magari ai crop top? No, a niente di tutto questo, perché i pantaciclisti si abbinano a giacche da tailleur, eleganti camicie di seta e tacchi vertiginosi. No, non stiamo scherzando, è davvero così.

 

Volete provare anche voi? Se questo stile vi affascina e, ve lo diciamo chiaramente, non c’è niente di strano né di sbagliato, allora dovreste realmente capire se i pantaloncini da ciclisti vi stanno realmente bene e come realizzare con essi dei look all’avanguardia.

 

A chi stanno bene i pantaciclisti?

Come abbiamo già anticipato, i ciclisti stanno bene a chi ha gambe sode e scolpite. Non basta, dunque, essere magre, ma bisogna avere cosce d’acciaio per evitare anti-estetici segni sulla pelle. Essere alte o basse non conta, è sempre l’elasticità cutanea a farla da padrona, ma certamente chi ha gambe lunghe è avvantaggiata.

 

Come si abbinano i pantaciclisti?

Visto che usciamo fuori dalla sfera sportiva, è importante conferire a questi capi di abbigliamento il giusto tocco fashion. Innanzitutto i tacchi, ragazze, i tacchi! Sono fondamentali per dare il giusto slancio alle cosce, anche se siete alte, e donare un minimo di femminilità a questi pantaloncini. Poi la giacca, meglio se un blazer avvitato mono o doppio petto, per sottolineare il punto vita. Una borsa a tracolla è l’ideale per completare il look con i ciclisti, che potrà essere impreziosito anche da bijoux e occhiali da sole.


  • I pantaciclisti: il ritorno (unfashion) degli anni 80
  • Camicia e ciclisti
  • Chiara Ferragni coi pantaciclisti fluo
  • Fendi, outfit da passerella
  • Look balzer e tacchi
  • Look Blumarine con pantaciclisti
PAGINA 1 DI 6
PLAY
CONDIVIDI
Di , © Riproduzione Riservata

LASCIA UN COMMENTO



Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami