Home » Matrimonio » Abiti da sposa » 10 consigli per conservare l'abito da sposa

10 consigli per conservare l'abito da sposa

Come mantenere al meglio il vestito del vostro matrimonio senza che si rovini o che cambi colore

10 consigli per conservare l'abito da sposa

Il giorno più bello si è concluso, sono rimasti ricordi, emozioni, immagini e anche l'abito da sposa che va riposto nel modo corretto.
Ma come conservare al meglio il vestito del vostro matrimonio?
Esistono soluzione migliori di altre?
Nonostante tutto (anche le credenze popolari) è necessario pulirlo per togliere le tracce di sporco: polvere, terra e in alcuni casi anche cibo che si è depositato. Esistono lavanderie che hanno un servizio specifico per questo tipo di puliture e anche una assicurazione per qualsiasi evenienza.


Scatola
1. Se riponete il vestito del vostro matrimonio in una scatola, importante che abbia una dimensione adeguata, ovvero deve essere almeno larga quanto l'abito e lunga almeno il 50% della lunghezza dell'abito. Se poi è più lunga è anche meglio, almeno quanto la gonna (o i pantaloni)

2. Prima di riporlo nella scatola avvolgetelo in fogli di carta velina, questo serve per evitare che ingiallisca. Potete anche usare della tela di cotone, perfetto un vecchio lenzuolo.

3. Se è un abito in più parti, separatele, anche se le riponete nella stessa scatola (corpetto, scalda cuore, gonna, giacca, velo...) ed ognuno avvolto singolarmente nella velina o nella tela.

4. La scatola deve essere porosa, va bene in cartone o anche in stoffa, meglio evitare la plastica che non farebbe traspirare l'abito e si potrebbero generare odori cattivi e anche sporadici episodi di muffa.

5. Usate tranquillamente anche le custodie dell'atelier se ce l'avete, sono fatte apposta per difenderli dall'ingiallimento


Appeso
6. Se preferite appendere il vostro abito da sposa, usate quei copriabiti appositi, in tela o se amate il fai da te potete farlo con della tela di cotone (sempre perfetto il riciclo di un vecchio lenzuolo, ovviamente senza buchi). L'abito è protetto e respira. Mai far fuoriuscire la coda o il velo, fate in modo che sia chiuso anche sotto.

7. Anche in questo caso potete utilizzare il “porta abiti” fornito dall'atelier, se ce l'avete è perfetto.

8. Ponete l'abito nella parte più nascosta, ovvero se esiste un angolo che aprite raramente, quello è il posto giusto, per evitare che venga stropicciato


Sottovuoto
9. Se avete un abito molto voluminoso e poco spazio in casa potete usare la soluzione del sottovuoto. Ormai parecchie lavanderie possono eseguirlo e sicuramente con questo metodo, non entrando aria, il colore rimarrà intatto. Si sciuperà, ovviamente e dovrà essere stirato, in caso di riutilizzo.

10. Rivolgetevi ovviamente alla vostra lavanderia di fiducia, non è il caso di sperimentarne una nuova per questa operazione, quindi in caso non faccia questo servizio sull'abito da sposa, vi consiglio di non rischiare, se avete paura che lo rovinino.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  abiti sposa  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami