Home » Mamma » Parto » Tappo mucoso: a cosa serve e come viene espulso prima del parto - Parte 2 di 2

Tappo mucoso: a cosa serve e come viene espulso prima del parto

Parte 2 di "Tappo mucoso: a cosa serve e come viene espulso prima del parto"

Quando e perché si espelle il tappo mucoso?
Normalmente l'espulsione del tappo mucoso avviene qualche ora o qualche giorno prima del parto, ma potrebbe passare anche una settimana o più dalla perdita del tappo all'inizio del parto. L'unica cosa certa è che la perdita del tappo segna l'inizio del periodo di pre travaglio, che avviene grazie alle modifiche ormonali e alla dilatazione del collo cervicale.
Se l'espulsione del tappo avviene troppo presto si considera un sintomo di parto prematuro.

Credits: Foto di @mikoto | Pexels


Cosa fare quando ci si accorge di aver espulso il tappo mucoso?
La perdita del tappo di per sé non implica l'urgenza di correre in ospedale né di dover partorire a momenti. Se non si sono rotte le acque e non sono cominciate le contrazioni ritmiche puoi rimanere tranquilla a casa e aspettare che il travaglio abbia inizio, magari preparando le utlime cose da mettere nella valigia per l'ospedale. In ogni caso di fronte a qualsiasi dubbio non esitare a contattare il tuo ginecologo che escluderà ogni fattore di rischio e valuterà la tua situazione.

Di © Riproduzione Riservata

PAGINA 2 DI 2
1 2
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami