Home » Mamma » Parto » La sala parto: dal travaglio alla nascita del bebè - Parte 1 di 2

La sala parto: dal travaglio alla nascita del bebè

E' dove le partorienti vivono il momento della nascita del loro piccolo; si tratta di luoghi che possono essere diversi a seconda dell'ospedale in cui ci si trova, ma non devono mai mancare alcune attrezzature specifiche

La sala parto: dal travaglio alla nascita del bebè

Un tempo la sala parto e la sala travaglio erano distinte, mentre oggi, in quasi tutti gli ospedali, non vi è più una netta differenza poiché la stanza dove la donna inizia il travaglio è la stessa dove darà alla luce il bambino. Ovviamente le caratteristiche cambiano a seconda della clinica, perciò durante i corsi pre-parto viene sempre consigliata la visita di questo ambiente, in modo che la donna possa iniziare a prendere confidenza e non arrivare il giorno fatidico completamente impreparata.


Credits: Foto di @apsprudente | Unsplash


Com'è strutturata una sala parto
Le puerpere accedono solitamente a quest'area quando le contrazioni divengono intense, regolari e frequenti e possono essere accompagnate anche dal papà.
All'interno della stanza dove la donna darà alla luce il suo piccolo non possono mancare la macchina che monitora il battito cardiaco del feto, il lettino ginecologico, il letto da parto (che deve essere ampio e comodo per garantire alla gestante libertà di movimento), un lettino riscaldato per le prime cure del neonato e un mobile con il materiale da usare durante l'espulsione e le manovre di emergenza. Inoltre vicino alla sala parto c'è sempre anche un bagno, dal momento che le donne potrebbero trascorrere parecchie ora qui e averne bisogno.
Alcuni ospedali, poi, volendo umanizzare questo momento e questo luogo, oltre alle attrezzature sopra citate, sono dotati di accessori utili a facilitare il travaglio e a renderlo più comodo: vasca da bagno, cuscini sui quali sdraiarsi, maniglie per reggersi.

Di © Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 2
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami