Home » Mamma » Neonato » Rumore bianco per addormentare i bebè

Rumore bianco per addormentare i bebè

Il rumore bianco può aiutarvi a far addormentare il vostro bambino. Ma di cosa si tratta e come funziona?

Rumore bianco per addormentare i bebè

Se avete un figlio molto piccolo, sapete fin troppo bene che, se lui non riesce a dormire, risulta impossibile anche per voi chiudere occhio. Ne risente quindi la qualità del vostro riposo e della vostra vita. Spesso i bambini sono fin troppo vivaci e così hanno bisogno di un aiutino per addormentarsi. Probabilmente cercavate online un rimedio per far addormentare un neonato e siete capitati in questa pagina.
Dovete sapere che molti genitori hanno sperimentato la validità del rumore bianco. Suoni per noi molto fastidiosi ma che aiutano davvero il neonato ad addormentarsi perché appartengono alla somma di alte frequenze.

 

Esempi di rumore bianco?
Il phon acceso, il ventilatore, l'aspirapolvere ma anche lo scrosciare della pioggia sono tutti suoni che aiutano il bambino a dormire perché tappano altri rumori, come quelli della strada o degli adulti che parlano in un'altra stanza. Oggi non serve più lasciare accesi gli elettrodomestici per il suono, bastano delle applicazioni o dei file audio che li riproducono.

Credits: Foto di @Pexels | Pixabay


Qual è la validità del rumore bianco?

Molti genitori ne confermano l'efficacia, perché proprio come voi, incapaci di far addormentare il bambino vivace, cercavano soluzioni alternative ma allo stesso tempo "dolci". Vengono utilizzati questi rumori bianchi anche nei reparti di terapia intensiva neonatale, dove il rumore dei macchinari impedisce ai bambini di dormire. Gli studi in merito comunque non sono molti e reputati insufficienti per dare una visione oggettiva della cosa. Uno studio inglese del 1990, condotto su circa 40 neonati con difficoltà a dormire dimostra che l'80% di loro si addormentava nel giro di 5 minuti se esposti al rumore bianco.

 

Secondo alcuni esperti il rumore bianco funziona per due motivi: da una parte maschera i rumori, dall'altra si sincronizza con le frequenze delle onde cerebrali durante il sonno profondo, inducendo così il bambino a dormire.

LEGGI ANCHE: Consigli per far abituare il neonato al ritmo giorno/notte

 

È giusto utilizzare il rumore bianco?

Secondo gli esperti sì, ma senza esagerare. CD e file del computer che riproducono un rumore bianco vanno bene, ma solo per qualche minuto, la riproduzione non deve essere lasciata tutta la notte perché il rischio è che si ottenga l'effetto contrario ossia che dia noia al sonno del piccolo. Il volume inoltre deve essere basso, altrimenti può causare microrisvegli.

 

Prima di ricorrere al rumore bianco, cercate di usarlo mentre addormentate il vostro bambino cullandolo dolcemente. Se proprio non ne vuole sapere di addormentarsi, allora stendetevi con lui e mettete un po' di rumore bianco di sottofondo, basso e che non disturbi troppo, magari funziona anche per voi!

 

Quali sono i benefici del rumore bianco?
Il rumore bianco è utile anche per gli adulti: lavatrice, aspirapolvere, phon, sono rumori che aiutano a rilassarsi. Si tratta di suoni ritmici e ripetitivi e il cervello non li percepisce come disturbi. Una curiosità: il rumore bianco è considerato capace di distendere e di aumentare i livelli di concentrazione.

Di Claudia Lemmi, © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami