Home » Mamma » Neonato » Rigurgito nel neonato: cause e accorgimenti

Rigurgito nel neonato: cause e accorgimenti

Un disturbo molto frequente tra i neonati durante i primi mesi di vita. Vediamo quali sono le cause e gli accorgimenti da prendere

Rigurgito nel neonato: cause e accorgimenti

Il rigurgito nel neonato si manifesta quando il contenuto gastrico (il latte) passa nell'esofago, uscendo poi dalla bocca. Non è un fenomeno che dovrebbe preoccupare il genitore visto che è comune a tutti i bambini appena nati. Gli esperti ricordano infatti che non sono necessari farmaci o trattamenti omeopatici. Si manifesta sia quando il piccolo viene allattato dal seno che con il biberon.

Cause del rigurgito neonatale

Solitamente trova risposta nella fisiologia stessa del piccolo. C'è da considerare infatti che i neonati passano la maggior parte del loro tempo sdraiati, l'alimentazione è quasi esclusivamente liquida e il cardias (quella valvola che ha lo scopo di regolare il passaggio del cibo da stomaco a esofago) non è ancora ben sviluppato.

Unendo questi tre fattori è normale capire che il rigurgito nel neonato è perfettamente normale. Quando inizia la fase dello svezzamento, andrà via quasi in automatico.

Accorgimenti da adottare
Nonostante il rigurgito sia una cosa naturale e possa accadere anche più volte nello stesso giorno, è pur sempre possibile adottare alcuni accorgimenti per alleviare i fastidi o evitare che accada così di frequente. Per prima cosa, subito dopo la poppata, il bambino dovrebbe essere tenuto in posizione eretta. A scandire i tempi, cioè a indicare quando può essere di nuovo messo in “posizione orizzontale”, è il famoso ruttino.

L'accorgimento appena visto non viene annullato nelle poppate notturne, anzi. Spesso la mamma, colta dalla stanchezza, tende a mettere subito il neonato in culla dopo che gli ha dato il latte, così da poter tornare a letto. In realtà è necessario evitare che il piccolo abbia un reflusso da sdraiato, altrimenti nessuno avrebbe modo di accorgersene. Aspettare anche in questo caso il ruttino.

Altra soluzione è quella di fare piccole pause durante la poppata, così da distribuire bene la quantità di latte in un tempo superiore.

Complicanze

Il rigurgito nel neonato, seppur raramente, può avere complicanze gravi. Può essere lui il responsabile di apnee notturne o blocchi respiratori, tanto che potrebbe essere necessario un ricovero. In ogni caso è essenziale contattare il medico così da capire qual è la migliore terapia.

Di Claudia Lemmi, © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami