Home » Mamma » Neonato » Omogeneizzatore domestico

Omogeneizzatore domestico

Preparare in casa gli omogeneizzati per i nostri bimbi è un gran vantaggio con l'omogeinizzatore.

Omogeneizzatore domestico

E possibile cucinare direttamente le prime pappe per lo svezzamento dei nostri bambini, senza ricorrere all’acquisto degli omogeneizzati pronti. Vediamo come farlo con l’aiuto dell’omogeneizzatore.

L’omogeneizzatore è un elettrodomestico che cuoce a vapore e frulla minutamente gli ingredienti, fornendo un valido aiuto nella preparazione delle pappe dei bimbi piccoli e durante lo svezzamento.

Il funzionamento è simile per quasi tutti i modelli, anche se possono esserci piccole differenze.

In generale è necessario per prima cosa misurare l’acqua necessaria per la cottura e introdurla nella caldaia. È meglio utilizzare un’acqua minerale con poco calcare per evitare di danneggiare la caldaia, ma in nessun caso va inserita acqua distillata.

Credits: Foto di @yalehealth | Pixabay
Anche la scelta degli ingredienti è di fondamentale importanza e andrà fatta sulla base dell’età e dei gusti del bambino, sempre seguendo i consigli del pediatra. Nell’omogeneizzatore possiamo inserire contemporaneamente carne e verdure e alcuni modelli prevedono anche un cestello aggiuntivo per cuocere riso e pastina al vapore.

Bisogna quindi tagliare a pezzi più o meno regolari tutti gli ingredienti e inserirli nel cestello all’interno del bicchiere di cottura. Chiudere il coperchio e avviare l’omogeneizzatore in modalità “vapore”.

Una volta cotto basterà frullare il tutto insieme nello stesso bicchiere e aggiungere condimento a piacere per avere pronta una pappa salutare e preparata con ingredienti freschi e verdura di stagione.

Ma vale la pena investire tempo e risorse per autoprodurre gli omogeneizzati per i nostri bimbi, quando la comodità di comprarli già pronti ci semplifica (apparentemente) la gestione domestica?
I vantaggi sono molti e, se ben organizzata, la preparazione delle pappe non richiederà molto tempo:

  • Possiamo scegliere ingredienti sempre freschi e di stagione, preferibilmente biologici, per garantire una sana alimentazione e promuovere una corretta educazione alimentare in tutta la famiglia.
  • Variamo le ricette e i gusti delle pappe, che si avvicineranno sempre di più alle abitudini della famiglia. I bimbi si abitueranno fin da piccoli a sapori sempre diversi e il passaggio al cibo solido sarà meno traumatico.
  • Se abbiamo poco tempo a disposizione possiamo preparare in anticipo più di un pasto e congelarlo in vasetti singoli. In questo modo in pochi giorni avremo nel congelatore una riserva variata di ricette già pronte da scongelare.



Credits: Foto di @MapleHorizons | Pixabay
Ecco qualche esempio delle ricette che si possono preparare con l’omogeneizzatore:

Petto di pollo con patata e zucchine (dai 4 – 5 mesi)
La più veloce da preparare perché si può cuocere anche il pollo tagliato a dadini direttamente nell’omogeneizzatore. Gli ingredienti sono:
40 gr. di pollo
1 patata piccola
½ zucchina
olio evo
Il procedimento è semplicissimo: tagliare verdure e pollo a pezzetti, cuocere a vapore e frullare il tutto col brodo di cottura. Aggiungere un filo d’olio a crudo.

Filetto di vitello con zucca, spinaci e taccole (dai 6 – 7 mesi)
Ingredienti:
40 o 50 gr di vitello
4 o 5 taccole
5 o 6 foglie di spinaci (meglio quelle interne più tenere)
1 fetta di zucca (per dare consistenza alla pappa)
olio evo
In questo caso cuoceremo le verdure a vapore nel cestello dell’omogeneizzatore, mentre la carne può essere cucinata alla piastra. Una volta cotti e frullati gli ingredienti insieme al loro brodo di cottura aggiungere un pizzico di sale (non è obbligatorio) e un filo d’olio.

Filetto di sogliola con carote, bietole e porro (dagli 8 mesi)
Pulire accuratamente la sogliola e le verdure, tagliarle a pezzi e cuocere tutto nel cestello per la cottura al vapore. Se pensate che il vostro bimbo sia pronto per assaggiare consistenze diverse dal purè, potete frullare soltanto le verdure col brodo di cottura e schiacciare la sogliola con una forchetta (facendo attenzione alle spine).

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami