Home » Mamma » Neonato » Il neonato di 1 mese: ecco come cresce il tuo piccolo

Il neonato di 1 mese: ecco come cresce il tuo piccolo

Tutto quel che è in grado di fare il neonato a 1 mese di vita

Il neonato di 1 mese: ecco come cresce il tuo piccolo

Il neonato di 1 mese si sta adattando alla vita extrauterina, come possiamo accompagnarlo in questo difficile camino?
Le necessità del neonato di 1 mese sono strettamente legate al senso di sicurezza che gli trasmette il contatto con i genitori, in particolar modo la mamma.

Alimentazione e allattamento
La sua esigenza primaria in questo momento infatti è l’allattamento, inteso non solo come alimentazione ma anche come contatto rassicurante con l’adulto che si prende cura di lui. Nel caso dell’allattamento al seno il contatto pelle a pelle con la mamma gli farà ricordare i 9 mesi della gravidanza e lo stesso sapore del latte gli ricorderà il gusto del liquido amniotico, rendendo il passaggio alla vita extrauterina un po' meno traumatico.
Nel caso dell’allattamento artificiale dovremmo cercare di riprodurre questa sensazione di protezione tenendo il piccolo a stretto contatto e guardandolo negli occhi durante la poppata.
Durante il primo mese di vita è normale che il neonato si svegli spesso per la poppata, anche ogni una o due ore, in quetso modo oltre ad alimentarsi riceve le rassicuranti attenzioni di mamma e papà.


Credits: Foto di @sherwood | Pixabay
Sviluppo motorio e sensoriale
Durante i primi giorni di vita il neonato tende a mantenere la posizione che aveva nel grembo materno, con le braccia e le gambe piegate su se stesse.
Con il passare delle settimane la muscolatura comincia a rafforzarsi, permettendogli di compiere alcuni movimenti. Potrà ad esempio girare la testa da un lato all’altro quando si trova in posizione supina e in alcuni casi anche cominciare a mantenerla sollevata per alcuni secondi. Questo importante traguardo lo aiuterà a prendere consapevolezza dello spazio che lo circonda, visto che gli permette di cercare con la vista oggetti vicini o il viso della mamma.
La vista del neonato di un mese si sviluppa in fretta: se alla nascita non è in grado di mettere a fuoco volti e oggetti, dopo poche giorni può già distinguere il viso dei genitori. Verso la fine del primo mese di vita il piccolo può seguire con lo sguardo un oggetto che cattura la sua attenzione, anche se non sono tanto i colori accesi ad attrarlo quanto i contrasti e i chiaro/scuri.
Anche lo sviluppo dell’udito procede a ritmo sostenuto: il neonato di un mese è già in grado di riconoscere perfettamente le voci della mamma e del papà, oltre ad alcuni suoni o melodie che aveva ascoltato nel ventre materno.


Credits: Foto di @smpratt90 | Pixabay
Interazione e rapporti sociali
A 1 mese il neonato comincia ad essere consapevole del mondo che lo circonda e desidera interagire con le persone della famiglia più stretta.
Ripagherà con sorrisi e allegri gorgheggi un volto conosciuto che gli si avvicina e comincerà a muovere braccia e gambe dalla felicità quando al rendersi conto che state per prenderlo in braccio.
Nonostante questo la sua forma di comunicazione più efficace resta il pianto, e non ci penserà due volte a lanciarsi in urla disperate per attirare l’attenzione di un adulto se ha fame o ha il pannolino bagnato.

Gli essenziali
La carrozzina rimane il mezzo di trasporto più usato, ma sono sempre di più i genitori che scelgono fascia o mei-tai per portare il neonato.
Se l'uso dei pannolini usa e getta non vi convince questo è il momento giusto per fare le prime prove con quelli lavabili, chiedete un consiglio a chi li utilizza già, per decidere quale modello fa al caso vostro.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  allattamento   pannolini   mei tai  
CONDIVIDI

GOOGLE ADS