Home » Mamma » Neonato » Come tenere in braccio un neonato

Come tenere in braccio un neonato

Un gesto tanto naturale e istintivo come quello di prendere in braccio il proprio bimbo appenanato può essere causa di stress e insicurezza se non sai come affrontarlo, ma con qualcheconsiglio e tanta tenerezza sarà un’esperienza indimenticabile!

Come tenere in braccio un neonato

Certamente per molte mamme è istintivo prendere in braccio il proprio bimbo appena nato e lo stesso vale per la maggior parte dei papà. E' però altrettanto normale avere dei dubbi sulla maniera migliore e più prudente per prendere in braccio il neonato, soprattutto durante i suoi primi giorni di vita.
Se siete mamme o papà alle prime armi è possible infatti che, nei giorni che precedono la nascita del vostro bimbo, vi stiate interrognado chiedendovi se sarete capaci di prenderlo in braccio nel modo più sicuro e confortevole.


Il bimbo appena nato infatti, fragile e indifeso, scatena tutto il nostro istinto di protezione e in alcuni, di conseguenza, la paura di fargli male senza volere.
In effetti il neonato ha bisogno di alcune attenzioni speciali dovute appunto alla fragilità del suo corpo, che si sta abituando alla vita fuori dall’ambiente sicuro dell’utero materno; conoscere alcuni accorgimenti può aiutarci ad affrontare il primo approccio con maggiore sicurezza e serenità.


Una regola importante da non dimenticare è di sostenere sempre il collo e la testa del bebè, dal momento che durante i primi mesi la sua muscolatura non ha la forza sufficiente per sostenere da sola il peso della testa. Inoltre il neonato per istinto si sente sicuro se lo sostenete saldamente sotto la testa, visto che ha una innata paura di cadere e ricerca costantemente il contatto con la mamma o il papà.


Se il bebè è steso nella culla o sul fasciatoio, per sollevarlo infila per primacosa la mano sinistra sotto il collo e sostieni la testa con il palmo della mano. Dovrai chinarti in modo che il tuo avambraccio sia in linea con la schiena del bebè, in questo modo avrai libera la mano destra per sollevare il resto del corpo in tutta sicurezza.
Cerca di dare continuità con il movimento del tuo corpo al sostegno solido del materasso che aveva prima che lo sollevassi. Evita movimenti bruschi che gli farebbero percepire il pericolo di una caduta e parlagli dolcemente per trasmettergli sicurezza.

Per spostarlo da una stanza all’altra, o dalla culla al fasciatoio, è consigliabile, dopo averlo sollevato con cura, accostarselo al petto sostenendolo con una mano sotto al sederino e l’altra dietro la nuca. In questo modo il picolo non si sentirà sospeso nel vuoto, ma grazie al battito del cuore della mamma o del papà si sentirà sicuro e protetto.


Se per lo spostamento non puoi usare entrambe le mani
, ad esempio se contemporaneamente devi reggere il biberon o qualsiasi altro oggetto, meglio scegliere la posizione “a culla”, con il tuo avambraccio sinistro che sostiene il picolo facendogli appoggiare la testa nell’incavo del gomito e sostenendogli il sederino con la stessa mano. In questa posizione è importante tenere il braccio aderente al corpo in modo da fornire col busto un ulteriore sostegno al neonato, che altrimenti potrebbe spaventarsi.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  neonato  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami