Home » Mamma » Neonato » Carne nell'alimentazione dei bambini

Carne nell'alimentazione dei bambini

L'alimentazione è importante nel bambino, dalla nascita allo svezzamento e per tutto il suo percorso di vita. A partire dal 4° mese, dietro prescrizione del pediatra, inizia lo svezzamento e la carne piano piano verrà introdotta nel dieta del neonato. Ricordiamo comunque che l'Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che fino all'età dei 6 mesi il bambino può nutrirsi di solo latte materno, se ovviamente ce n'è a sufficienza.

Carne nell'alimentazione dei bambini

 

 

Pappa bambiniLa carne va offerta al bambino prima sottoforma di brodo di carne, tra le prime pappe, poi aggiungendo un omogeneizzato di carne o meglio ancora prima con i liofizzati. Prima mezzo vasetto scaldato a bagnomaria e poi, con il passare del tempo, tutto il vasetto.

La varietà di scelta di carne è davvero vasta sia per quanto riguarda la carne bianca che per la carne rossa. Terminati gli omogeneizzati, quindi, quando il bambino mangerà quasi come un adulto, dal compimento di un anno, quando magari inizierà a masticare bene, si potrà dargli la carne fresca frullata. Nell'arco di una settimana, la carne va somministrata al bambino almeno un paio di volte a settimana.

Omogeneizzato di carne 

Vediamo insieme perché è importante l'introduzione della carne nella dieta del bambino.

La carne contiene sostanze preziose come il ferro, le vitamine del gruppo B, le proteine, la carnitina. Ecco le caratteristiche di ognuno di queste sostanze.

Il ferro è un minerale che svolge molteplici funzioni e di cui il bambino, in proporzione al suo peso, ha bisogno in quantità maggiore rispetto all'adulto. In particolare il ferro serve a sintetizzare l'emoglobina, la proteina che trasporta l'ossigeno ai vari tessuti del corpo, e la mioglobina che lo fa arrivare direttamente ai muscoli.

 Le vitamine del gruppo B invece, sono responsabili della crescita, del benessere dei muscoli e dell'assorbimento di molti nutrienti; in particolare nella carne è presente la vitamina B12, che si trova soltanto negli alimenti di origine animale, fondamentale per la formazione dei globuli rossi ovvero le cellule, e il buon funzionamento dell'apparato  Bambina mangionariproduttivo e del sistema nervoso. La vitamina B12 si può somministrare al bambino anche tramite vitamine che  prescriverà il pediatra, dalla nascita.

Le proteine di alta qualità sono necessarie a costruire gli organi e i tessuti, non a caso sono definite i “mattoni dell'organismo”. Quelle della carne sono proteine nobili o ad alto valore biologico, in quanto contengono tutti gli aminoacidi essenziali, 9 per il bambino, che l'organismo non è in grado di produrre da solo.

La carnitina si trova soprattutto nella carne rossa, un composto presente sia nel muscolo scheletrico sia nel cuore, che svolge un ruolo importante nel trasporto degli acidi grassi e che rende più digeribile la carne stessa.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami