Home » Mamma » Infanzia » Quali sono i solari "giusti" per i bambini? Ecco le proposte per l'estate 2016

Quali sono i solari "giusti" per i bambini? Ecco le proposte per l'estate 2016

Se abbiamo in programma una vacanza tutta sole con bambini a seguito, ricordiamoci di portare il solare giusto anche per loro!
Quali sono i solari "giusti" per i bambini? Ecco le proposte per l'estate 2016

La scuola è terminata e se abbiamo in programma più o meno lunghi periodi di vacanza in riva al mare è fondamentale ricordarsi che la pelle dei nostri piccoli va protetta dal sole ancora con più cura e attenzione che usiamo quando proteggiamo la nostra. Perché? Semplicissimo: quando è esposta al sole, la pelle di un bambino non si comporta come quella di un adulto! Durante le nostre sessioni di abbronzatura, la pelle produce naturalmente la melanina in “difesa” dai raggi UV. Ebbene, questo prezioso pigmento non è completamente presente alla nascita e ci vogliono anni perché il suo sviluppo si completi. La scottatura, dunque, è in agguato, con tutte le conseguenze più o meno serie: disidratazione, dolore, svenimento.

 

Protezione a misura di bambino

Ovviamente nessuno dice di rinunciare alle vacanze al mare quando ci sono dei bambini (premesso che anche chi va in montagna non può esimersi di “indossare” il solare!) ma di avere un atteggiamento responsabile sì. È quindi opportuno seguire semplicissime regole per mettere in atto un'esposizione intelligente, salubre (il sole “fa bene alle ossa”, sostenevano le nostre nonne) e divertente sia per la mamma sia per il bambino. Che, va detto, non deve comunque essere esposto al sole - diretto o indiretto, ad esempio, sotto l'ombrellone - se di età inferiore ai sei mesi. È fondamentale privilegiare le prime ore del mattino e il tardo pomeriggio (dopo le 17), proteggendo la pelle del piccolo anche se il cielo è nuvoloso. Occhiali da sole a norma, cappellino con visiera e prodotto solare devono essere i primi accessori a trovare posto in valigia e, se la cute del bambino è chiara e sensibile, meglio fargli indossare una morbida magliettina di cotone di colore chiaro. Idratare la pelle con l'introduzione di liquidi (acqua e bevande fresche) è infine un'altra buona norma.

 

Quando mettere il solare?

Il solare va applicato almeno ogni due ore, ancora meno se il bambino fa ricorrenti bagnetti in riva al mare o suda molto a causa di attività fisica (fare castelli di sabbia, giocare con la palla o altro). Per quanto riguarda il tipo di prodotto da preferire sicuramente la scelta deve cadere su uno pensato appositamente per la pelle dei più piccoli, caratterizzato prima di tutto da un filtro di protezione solare alto (quindi almeno 30), ricordandosi di applicarlo ovunque, anche in zone che si pensa meno esposte o sensibili, quali orecchie, naso, labbra.

 

Vediamo insieme alcuni tra i solari di ultimissima generazione da acquistare per i nostri piccoli prima della partenza!


  • Quali sono i solari "giusti" per i bambini? Ecco le proposte per l'estate 2016
  • Deborah Bioetyc – Crema solare antiscottature protezione molto alta Viso e Corpo
  • Eau Thermale Avène - Réflexe Solaire bambino protezione 50+
  • Miami Beach Kids Sunscreen Spray for Sensitive Skin SPF 50
  • Mustela - Spray Solare elevata protezione 50+
  • Omia - EcoBioSun Bambini
  • Prep - Spray Solare Dermoprotettivo Baby 50+
  • Shiseido – expert Sun Protection Lotion SPF 50+
PAGINA 1 DI 8
PLAY
CONDIVIDI
Di © Riproduzione Riservata

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami