Home » Mamma » Infanzia » Dentino da latte rotto o cariato: cosa fare?

Dentino da latte rotto o cariato: cosa fare?

I dentini da latte possono rompersi o cariarsi. Sì, prima o poi sono destinati a cadere ma non è un buon motivo per non fare niente. È importante intervenire per preservare la salute della bocca del bambino

Dentino da latte rotto o cariato: cosa fare?

Come bisogna comportarci quando un dentino da latte si rompe oppure si caria? Sicuramente dovete andare dal dentista, così che il medico possa dirvi qual è il miglior modo per intervenire sul problema. Entriamo adesso nello specifico e analizziamo entrambe le possibilità.

 

Cosa fare se il dentino da latte si rompe?

Il dentino può rompersi in parte o del tutto. Dopo una caduta o un urto è possibile che ciò accada e in entrambi i casi, la cosa migliore da fare è consultare l'odontoiatra pediatrico. Purtroppo per quanta attenzione prestate ai vostri figli, non potete evitare al 100% che cadano giocando. Sono inconvenienti che possono succedere e la cosa importante è non farsi prendere dal panico. Nella maggior parte dei casi non c'è bisogno di un intervento come la rimozione, ma occorrerà mantenere ben pulito il dentino rotto.

 

Quando il dentino si sposta il medico può valutare l'utilità o meno di rimetterlo dritto. Se è rientrato nella gengiva, effettuerà una visita per capire se ci sono fratture oppure no, spesso il dentino scende di nuovo da solo. Altre volte invece, può essere necessario rimuoverlo dopo aver fatto l'anestesia.

 

Quando il dentino invece cade o si spezza per via del trauma, non c'è niente da fare. Semplicemente il medico esaminerà la bocca del piccolo per assicurarsi che non ci siano altri dentini danneggiati.

Cosa fare se il dentino da latte si caria?

Diverso il discorso del dentino da latte cariato. Solo perché è un dente destinato a cadere, non significa che non debba essere curato. Oltre a una buona prevenzione, la quale sta alla base di tutto, dovete portare i vostri figli dal dentista se sospettate o avete la certezza che hanno una carie ai dentini.

LEGGI ANCHE: Igiene dentale nei bambini

 

Le carie in età pediatrica devono perciò essere trattate come le carie che colpiscono i denti definitivi. Dovete però cercare di evitare tutto questo, insegnando ai vostri figli che la prevenzione è importante. Devono imparare a usare correttamente lo spazzolino prima di tutto. Voi invece, dovete offrirgli cibi sani, che non favoriscono la comparsa delle carie. Riducete quindi l'uso degli zuccheri, offritegli molta frutta e verdura (cercando di stuzzicare il loro appetito con qualche ricetta appetitosa) e offritegli torte preparate da voi, ma sempre in modo occasionale!

 

Quali sono le conseguenze?

Le conseguenze possono essere tante. Per quanto riguarda le carie ci sono quelle immediate, cioè il dolore e le possibili infezioni. E ci sono quelle che si protraggono nel tempo. Difficoltà a mangiare bene, una crescita non corretta dei denti definitivi, problemi nella crescita etc.

 

La rottura o più in generale il trauma al dente da latte, non è correlato al posizionamento dei successivi denti e non aumenta il rischio di carie, almeno che il dentino non venga pulito male perché rotto.

Di Claudia Lemmi, © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami