Home » Mamma » Gravidanza » Vene varicose in gravidanza, come fare?

Vene varicose in gravidanza, come fare?

Una delle problematiche possibili durante la gestazione può essere evitata o controllata con alcuni accorgimenti e comportamenti

Vene varicose in gravidanza, come fare?

Le vene varicose in gravidanza, anche per chi non ne ha mai sofferto, sono un fenomeno che può accadere.
Se poi siamo anche in una stagione calda, dove il gonfiore aumenta, oltre al rallentamento della circolazione, è ancora più facile soffrirne.
Certamente altro fattore è il peso che le nostre gambe sostengono quindi, se i chili in più sono tanti, è ulteriormente possibile avere questo tipo di problema alle gambe.
Si può risolvere? Certamente, importante è seguire alcuni comportamenti.



Prevenire
Certamente la prevenzione delle vene varicose in gravidanza è la soluzione ottimale. Quindi, quando avete scoperto che state per diventare mamma, basta pigrizia e pensate a voi e al vostro bambino facendo delle belle camminate, magari sino a quando la pancia non è troppo ingombrante, potete anche correre, senza esagerare o fate fitwalk (camminata sostenuta). Oppure andate a nuotare, l'acqua aggiunge un massaggio benefico a tutta la gamba. Il moto è una grande medicina.
Quando potete sollevate le gambe, anche quando dormite. Meglio camminare o stare sdraiate che in piedi ferme o sedute.

Familiarità
Se in famiglia ci sono già stati casi di varici o vene varicose è più facile che possano comparire anche a voi, è solo più probabile, non è una certezza, non allarmatevi eccessivamente. In ogni caso fate una visita preventiva da uno specialista, soprattutto per capire in che situazione sono le vostre vene e il sistema circolatorio, e seguite i suoi consigli. Potrebbe suggerirvi di portare delle calze elastiche e valutare l'assunzione di flebotonici (servono a rinforzare i vasi sanguigni).


Peso
Questo è certamente un altro elemento. Le vene varicose possono comparire dopo i cinque o sei mesi, ma se il peso acquisito è importante già nei primi mesi, si va a favorire la comparsa del problema. Quindi, non solo per pura estetica, ma anche per salute, limitate i chili in più.

Alimentazione
Un aiuto arriva anche dall'alimentazione. Oltre ad una dieta variata e salutare con verdura e frutta, tra questa preferite i mirtilli, l'uva ricca di flavonoidi, l'avocado e arance e limoni che, oltre al contenuto di vitamina C, contengono anche i polifenoli, perfetti per la salute delle vene.
Tra il pesce scegliete il salmone al vapore o alla griglia, che contiene acidi grassi ed Omega3 perfetti per il sistema cardiocircolatorio.


Massaggi
Come per le gambe gonfie, fanno benissimo i massaggi e i pediluvi con acqua fredda e bicarbonato, soprattutto la sera: riducono la tensione e favoriscono il ritorno venoso verso il cuore.

Esercizi
Questo esercizio lo potete fare anche tutte le sere. Semplice ed efficace per ridurre il rischio di vene varicose in gravidanza è la bicicletta. Ovvero mettetevi sdraiate a terra, sollevate le gambe ed il sedere aiutandovi con le mani posteriormente alla vita e pedalate. Se riuscite a fare 10-15 minuti è l'ideale.

Abbigliamento
Niente tacchi, mi raccomando, mettono sotto sforzo gambe e circolazione, sono concessi solo 4cm, ma nulla di più.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami