Home » Mamma » Gravidanza » Tachicardia in gravidanza: quando il battito è accelerato

Tachicardia in gravidanza: quando il battito è accelerato

Quando si aspetta un bambino è facile che le future mamme soffrano di tachicardia: quali sono i motivi? E cosa bisogna fare?

Tachicardia in gravidanza: quando il battito è accelerato

La tachicardia in gravidanza, entro certi limiti, è del tutto normale soprattutto negli ultimi mesi di gestazione, quando a causa del peso il cuore deve pompare più sangue. Per prima cosa bisogna capire quale era la frequenza cardiaca della donna prima di rimanere incinta, perché questa può cambiare da persona a persona. A riposo i battiti al minuto possono variare dai 50 agli 80 e si parla di bradicardia quando la frequenza è al di sotto dei 50 e di tachicardia quando supera i 100.


Battito accelerato
Quando una donna aspetta un bambino è normale che il battito cardiaco aumenti perché il suo sistema cardiovascolare ha un compito maggiore rispetto a prima. Talvolta non ci si accorge nemmeno, mentre in altre situazioni anche solo 80 battiti al minuto vengono percepiti come molto fastidiosi. La tachicardia in gravidanza è talvolta associata all'affanno, poiché il pancione, crescendo, porta via spazio ai polmoni lasciando una sensazione di oppressione; anche l'aumento di peso, poi, contribuisce a far aumentare i battiti.


Altre cause di tachicardia in gravidanza

Se quindi è normale avere i battiti più accelerati per via del peso e della pancia, ci sono anche altre situazioni che portano le donne incinta ad avere le pulsazioni più frequenti.

  • Anemia
    Uno dei principali disturbi quando si ha carenza di ferro, condizione tipica della gestazione, è proprio la tachicardia, insieme a stanchezza e affanno. Questo minerale serve proprio a portare ossigeno al cuore e se diminuisce, si ha anche meno ossigeno e quindi il sistema cardiocircolatorio è costretto a lavorare di più.
  • Pressione bassa
    Altra situazione tipica della gravidanza sono i valori bassi della pressione, soprattutto nei primi mesi, e in questa condizione è normale che il cuore per lavorare fatichi un po'.
  • Tiroide
    Durante la gravidanza la tiroide della donna è molto impegnata nello sviluppo cerebrale e somatico del nascituro, quindi può capitare che si soffra di ipertiroidismo, che tra i vari disturbi causa tachicardia.
  • Ansia
    Uno dei sintomi tipici dell'ansia è proprio il battito accelerato; se consideriamo che in molti casi le donne che aspettano un bambino hanno tante paure, ecco spiegata la tachicardia in gravidanza.

Cosa fare
Se le donne che aspettano un bebè notano che il battito cardiaco è costantemente accelerato, allora è bene che parlino con il proprio medico per accertare la situazione ed eventualmente fare dei controlli cardiologici e trovare insieme un rimedio, anche naturale.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami