Home » Mamma » Gravidanza » I sintomi delle prime settimane di gravidanza

I sintomi delle prime settimane di gravidanza

Qualche settimana dopo il concepimento compaiono quasi sempre dei sintomi che segnalano la futura gravidanza. Vediamo insieme quali sono i più comuni.

I sintomi delle prime settimane di gravidanza

Ogni donna deve conoscere il proprio corpo e intuire quali siano i sintomi precoci di una gravidanza in modo da avere un comportamento adatto nel corso della gravidanza stessa. L’ignorare i sintomi può portare ad accorgersi in ritardo della gravidanza e a omettere le cure iniziali per la crescita del bambino come l’assunzione di acido folico, utile per prevenire alcune malformazioni. Alcuni sintomi sono molto comuni ma non si può generalizzare. In effetti i sintomi differiscono da donna a donna ed anche, nella stessa donna, tra gravidanza e gravidanza.
Inoltre molti sintomi che segnalano una vera gravidanza sono però presenti anche nei periodi che precedono quello del ciclo ed anche quando si è in un momento di forte stress, come ad esempio quando si sta cercando si avere un bambino e non ci si riesce.
Sono i classici sintomi delle pseudogravidanze.

Sintomi gravidanza

Di seguito elenchiamo una serie di sintomi che potrebbero segnalare un probabile bebè in arrivo.

- Amenorrea o mestruazione scarsa;
- Seno dolente, aumentato di volume, le vene diventano prominenti;
- Stanchezza e vertigini: si ha voglia di dormire tutto il giorno
- Nausea e vomito a volte dovuti a cattivi odori o sapori
- Mal di schiena nella zona lombare
- Minzione frequente
- Emotività acuta
- Cambiamento di gusti per il cibo

Molte donne riescono a discernere con precisione i loro sintomi e a capire già prima di avere la certezza della gravidanza che qualcosa “non va”, altre, invece, soprattutto coloro che aspettano (o temono) una gravidanza con ansia, si scoprono sintomi che inizialmente possono essere confusi con una gravidanza ma che invece annunciano l’arrivo della mestruazione.
Per togliersi qualsiasi dubbio, la soluzione è quella di eseguire un test di gravidanza sul sangue. Poiché però non è possibile fare tale test in casa, è abbastanza diffuso ricorrere ai test di gravidanza venduti nelle farmacie e nei supermercati.

© Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami