Home » Mamma » Gravidanza » Quanti cambiamenti durante il secondo mese di gravidanza!

Quanti cambiamenti durante il secondo mese di gravidanza!

Le domande e i dubbi più comuni riguardanti il secondo mese di gravidanza

Quanti cambiamenti durante il secondo mese di gravidanza!

A partire dalla 7° settimana di gravidanza, dal primo giorno dell'ultima mestruazione, inizia ufficialmente il secondo mese di gravidanza e dura fino alla fine della 10° settimana di gravidanza.

Questo mese può essere considerato come quello in cui i futuri genitori hanno il tempo di interiorizzare la consapevolezza che la loro vita sta per cambiare radicalmente, prima di dare la lieta notizia ad amici e parenti. Durante queste settimane cercate di prendervi il tempo di parlarne, di condividere dubbi e paure con il partner o con le amiche, e soprattutto assaporate la gioia di sapere che, anche se non lo potete ancora vedere o abbracciare, il vostro bimbo è già con voi.


Come cresce l'embrione
A partire dalla settimana 7 l'embrione galleggia all'interno di una bollicina piena di fluido, che si tarsformerà in seguito nella sacca amniotca. In questa fase il sacco vitellino gli fornisce tutti i nutrienti, fintanto che la placenta non è completamente sviluppata, ovvero verso la settimana 12.
Solo verso la settimana 8 l'embrione comincia ad assumere un aspetto umano riconoscibile.

Come cambia il corpo della mamma
Superati gli sbalzi ormonali del primo mese il secondo mese di gravidanza è più tranquillo, tanto che a volte potrai addirittura dimenticarti di essere incinta.
Ancora probabilemnte non si nota la pancia e la maggior parte dei cambiamenti sono praticamente impercettibili:

  • Il battito cardiaco aumenta di frequenza per garantire la corretta irrorazione della placenta e dell'embrione
  • L'utero continua a crescere, anche se resta dentro alla pelvi, quindi non si nota a colpo d'occhio. Allo stesso tempo si ingrossa la parete uterina e si rafforzano i muscoli della cavità addominale
  • Gli ormoni in circolo possono causare nausea, stanchezza, vomito, diarrea (o stitichezza) tra le altre cose


Le prime visite e i controlli

Tra l'ottava e la decima settimana di gravidanza avrai la prima visita di controllo con il tuo ginecologo. È importante quindi che, appena ti accorgi di essere in dolce attesa, tu prenda un appuntamento per fare la prima visita di controllo e datare la gravidanza.
Durante questa visita il ginecologo ti peserà per tenere sotto controllo l'aumento di peso durante tutta la gravidanza, ti misurerà la pressione e ti farà alcune domande relative alla tua cartella clinica e ad eventuali disturbi precedenti alla gravidanza.
Ti prescriverà inoltre un integratore di acido folico e fisserà un appuntamento per le prime analisi del sangue e la prima ecografia.
Se vorrai chiarimenti dal punto di vista medico, non esitare a chiedere al tuo ginecologo di chiarirti ogni dubbio.

Come vive questo momento il partner?
Il futuro papà potrebbe sentirsi un po' tagliato fuori da queta nuova situazione, visto che dall'esterno ancora non sono evidenti i segni della gravidanza. Perché non si senta escluso, cerca di coinvolgerlo il più possibile, facendolo partecipe dei tuoi stati d'animo e dei cambiamenti che noti, anche se quasi imprecettibili. Fagli capire che la gravidanza non è un'avventura per sole mamme, ma che può cominciare a fare il papà fin da subito.

Condividere questo momento così speciale sarà utile ad entrambi e rafforzerà il rapporto di coppia.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  gravidanza  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami