Home » Mamma » Gravidanza » Odori in gravidanza: quali sono i più fastidiosi?

Odori in gravidanza: quali sono i più fastidiosi?

È uno dei sintomi più comuni e sono tante le donne che si rendono conto di attendere un bambino quando aumenta la sensibilità agli odori

Odori in gravidanza: quali sono i più fastidiosi?

Durante i primi tre mesi di gravidanza questo sintomo spesso compare nella donna incinta: gli odori un tempo reputati gradevoli o comunque tollerabili, diventano tutto d'un tratto insostenibili, a tal punto da scatenare nausea e vomito.

Il non sopportare alcuni odori in gravidanza è uno dei sintomi della gestazione che tendono a svanire con il termine del primo trimestre. Qual è il fattore scatenante?

 

La maggiore sensibilità olfattiva viene causata dal cambiamento che avviene nel corpo della donna a livello ormonale. Sono gli estrogeni quindi a alterare la percezione e che magari portano a odiare alcuni cibi che prima piacevano, o semplicemente a sentire odori che prima passavano del tutto inosservati.

 

Quali sono gli odori più fastidiosi?

Stando al parere degli esperti, ci sono alcuni odori che infastidiscono più di altri la donna in dolce attesa. Alcuni poi, avanzano l'ipotesi che l'aumento di sensibilità altro non è che un meccanismo che si muove a livello istintuale e che ha lo scopo di proteggere mamma e bambino. Non a caso tra gli odori in gravidanza più fastidiosi troviamo la carne e il pesce, entrambi alimenti di facile deperibilità.

 

La mamma però percepisce di solito come estremamente sgradevoli anche quegli odori emanati da caffè, sigarette e alcol. Tutti prodotti che, se consumati in gravidanza, possono provocare problemi a mamma o bambino.

 

Tra gli altri odori maggiormente fastidiosi ci sono anche i detergenti per la casa, le creme per il corpo e i profumi.

 

 

Conseguenze

La sensibilità agli odori in gravidanza è spesso seguita da una nausea molto forte, la quale può colpire in qualsiasi momento della giornata quando viene avvertito l'odore causa di fastidio. È una vera e propria reazione del corpo a quel determinato profumo, il quale viene percepito (a detta degli esperti) come un pericolo potenziale.

 

Si possono creare anche situazioni contrastanti. Sappiamo bene che i nove mesi di gravidanza sono accompagnati dalle voglie più strane. Spesso però il desiderio verso certi cibi viene troncato dalla totale repulsione verso l'odore degli stessi, ecco quindi che si crea una situazione conflittuale. 
 
Cosa fare 
È importante evitare gli odori percepiti come sgradevoli man a mano che si riconoscono. Trattandosi per lo più di cibi cucinati, non sarà difficile escluderli dalla propria abitazione.
 
Se la nausea ha colpito, ecco che può rivelarsi utile per placarla sul nascere lo zenzero. Questa spezia è un rimedio naturale molto antico e apprezzato proprio per le nausee mattutine e più in generale per gli odori sgradevoli in gravidanza.      

Di Claudia Lemmi © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami