Home » Mamma » Gravidanza » Musica in gravidanza, benefici e quale ascoltare

Musica in gravidanza, benefici e quale ascoltare

La musica in gravidanza è uno strumento molto potente, utile sia alla mamma che al bambino. Aiuta a gestire bene lo stress e allo stesso tempo si rivela per il piccolo un'esperienza estremamente positiva

Musica in gravidanza, benefici e quale ascoltare

Ciò che il feto percepisce più di ogni altra cosa, è lo stato emotivo della sua mamma. Per questo motivo dovete evitare d'imporvi cose solo perché secondo gli altri fanno bene. Sicuramente però, può essere utile sperimentare così da scoprire cosa vi rilassa. Una di queste può essere la musica in gravidanza.
Lo stato emotivo migliora quando ascoltate musica che vi piace: in questo modo anche il bambino vive una bella esperienza. Se invece ascoltate qualcosa che vi annoia, questo stato d'animo giunge al piccolo.


I benefici della musica in gravidanza

Ascoltando musica che vi piace, ottenete tanti benefici sia per voi che per il vostro bambino. Prima di tutto, vi rilassate e tenete lontano lo stress. Questo effetto la musica lo ha in ogni fase della vita, non solo in gravidanza.

Se prima del quinto mese il bambino percepisce il suono solo come una leggera carezza, superata questa fase grazie al suo apparato uditivo strutturato non solo sente le melodie, la voce della mamma e delle altre persone, ma sente bene anche il battito del cuore.

Oltre a sentire le melodie, i bambini percepiscono lo stato d'animo della mamma e si "accorgono" di quanto, a un certo suono, lo stimolo materno è positivo e quando invece è negativo.

La musica è prima di tutto uno stimolo e aiuta il bambino a divertirsi, restare calmo e sviluppare anche abilità. Entra in contatto con i sentimenti e le emozioni. Il suono è una potente forma di comunicazione e porta a un legame ancor più profondo tra mamma e bambino.

Musica sul pancione, va bene?
Molte mamme pensano che, appoggiano le cuffie direttamente sulla pancia, il bambino possa sentirla meglio. Questa pratica in realtà è scorretta, basta infatti che ascoltiate la musica perché le vibrazioni raggiungano il feto. Non devono esserci imposizioni, né per voi né per il piccolo.


Esiste la musica ideale?

Si, ed è quella che piace a voi. Chiaramente occorre seguire alcuni piccoli consigli dettati dal buon senso, come evitare ad esempio rumori troppo eccessivi. Questo per evitare anche uno stato di iperattività del bambino.

Non dovete ascoltare musica classica se non vi piace, solo perché qualcuno ha detto che è la più adatta. Le melodie migliori sono quelle che trasmettono a voi sentimenti positivi, vi rilassano e rendono più piacevoli alcuni momenti della giornata.


La musica durante il parto

La musica in gravidanza è benefica ma può esserlo anche durante il momento del parto. Se prima può essere un po' di aiuto davanti alla paura del momento, durante permette di rilassarsi ma anche di ottenere interessanti benefici a livello fisiologico. Non a caso diversi ginecologi consigliano di intonare alcune note o cantare, proprio perché quest'atto favorisce l'apertura del perineo. Una tecnica ben nota in diverse culture ma quasi del tutto estranea a noi donne occidentali.

Di Claudia Lemmi, © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami