Home » Mamma » Gravidanza » Foetus party

Foetus party

Riunire amici e parenti per festeggiare l‘ecografia 3D del nascituro, il foetus party è una moda che nel Regno Unito ha scatenato aspre polemiche di stampo medico ed etico.

Foetus party

Celebrare l’arrivo di un bebè e presentarlo alla comunità a cui si appartiene è una tradizione millenaria, che assume diverse forme a seconda delle diverse culture e abitudini.
Se in Italia negli ultimi anni si è radicata la tradizione di festeggiare non solo la nascita del bebè, ma anche le ultime settimane di attesa in una festa detta baby shower, nel Regno Unito le future mamme si riuniscono con amici e parenti per festeggiare l’ecografia in 3 o in 4 dimensioni del nascituro, con una vera e propria festa organizzata chiamata foetus party, ovvero festa per il feto.
Per dare risposta alla crescente richiesta di servizi collegati a questo tipo di feste sono nate agenzie specializzate nell’offrire un servizio completo di: ecografo a domicilio, gadget da distribuire agli invitati (per esempio portachiavi o magneti con l’ecografia) e bottiglia di champagne (analcolico?) per brindare al piccolo in arrivo.

Di fronte a questa moda dilagante ha preso posizione il Royal College of Midwives (Collegio reale delle ostetriche) con a capo la professoressa Cathy Warwick che ha ricordato ai suoi concittadini i fini diagnostici, e non sociali, degli avanzati screening prenatali di cui disponiamo oggigiorno. Secondo il collegio delle ostetriche inoltre la commercializzazione della gravidanza può portare a conseguenze psicologiche anche gravi per la futura mamma e la sua famiglia.


Credits: Foto di @omurden | Unsplash


Fortunatamente l’avanzare della tecnologia e le sempre più approfondite conoscenze mediche hanno molto diminuito il rischio per il feto o per la mamma durante la gravidanza, ma non dimentichiamo che è pur sempre un momento delicato e in parte imprevedibile. Festeggiare un lieto evento prima del tempo presentando in pubblico un bambino che ancora non è nato può essere profondamente negativo nel caso si presentassero problemi, più o meno gravi. Dopo aver festeggiato e distribuito gadget infatti può diventare molto più difficile per i genitori accettare il dolore della perdita o della malattia del bambino.

Le immagini fornite da queste agenzie specializzate inoltre sono molto più dettagliate rispetto a quelle eseguite normalmente in una struttura ospedaliera, dal momento che devono essere commerciali e attirare l’attenzione. Cosa succede se, nel corso della festa, facendo l’ecografia emerge qualche particolare preoccupante? In che modo viene data la notizia ai futuri genitori per tutelarli psicologicamente di fronte ad amici e parenti? Probabilmente molte mamme, se considerassero la possibilità di ricevere una notizia tanto dolorosa in pubblico, abbandonerebbero l’idea di organizzare un foetus party.

 

Credits: Foto di @mfspadaro | Unsplash

 

Dal punto di vista etico commercializzare la gravidanza rendendola un evento sociale da condividere con quanta più gente possibile quali conseguenze può portare?
Secondo la professoressa Cathy Warwick le conseguenze possono essere gravi soprattutto a livello psicologico, ma non dimentichiamo le possibili conseguenze sociali di questa nuova moda. La futura mamma infatti si sentirà trattata alla pari di un qualsiasi altro consumatore, importante solo finché consuma.
C’è il rischio inoltre che, nella difficile decisione di avere un figlio, abbia troppo peso il desiderio di organizzare una festa tanto di moda al posto di un’attenta introspezione, portando a una scelta fatta senza riflettere sulle conseguenze.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami