Home » Mamma » Gravidanza » Come prevenire ed eliminare i crampi in gravidanza

Come prevenire ed eliminare i crampi in gravidanza

Ecco come prevenire e curare queste fastidiose contrazioni muscolari

Come prevenire ed eliminare i crampi in gravidanza

I crampi in gravidanza sono tra i fastidi più comuni che si possono verificare durante i 9 mesi di gestazione.
Il periodo della gravidanza è una delle fasi più delicate di una donna e durante questo periodo possono subentrare alcuni fastidi, alcuni piccoli malesseri che si possono prevenire, oppure eliminare con alcuni accorgimenti, come in questo caso.
Ma perché si verificano queste contrazioni muscolari e come è meglio comportarsi quando si presentano?


Cosa sono
I crampi sono delle involontarie contrazioni di un muscolo o più muscoli che generano un dolore forte ed acuto, simile ad una fitta. Abitualmente questi fenomeni avvengono agli arti inferiori, frequentemente ai polpacci, ma anche ai piedi o alle cosce, generando un irrigidimento del muscolo che dopo pochissimi minuti riprende la sua normale funzionalità. Anche il dolore è di breve durata, ma di alta intensità e non causa danni o degenerazioni alla muscolatura, però è estremamente fastidioso, soprattutto in gravidanza.


Quando si manifestano
I crampi in gravidanza si presentano soprattutto nella parte finale della gestazione, verso il settimo ed ottavo mese, quando la mobilità è un po' più complicata e quindi anche i crampi diventano più fastidiosi.

Quale è la causa
Il verificarsi di questi fastidi è generato dalla carenza di sali minerali quali potassio, calcio, sodio e magnesio che vengono assimilati dal feto per crescere lasciandone quindi sprovvista la madre. Altra concausa è il rallentamento della circolazione sanguigna tipico della gravidanza e per l'alto livello del progesterone che va a rilassare tessuti e organi impedendo così il ritorno venoso (la risalita verso l'alto del sangue dalle zone periferiche). Ultimo motivo, ma non meno importante, è la pressione che contribuisce all'ingrossamento dell'utero soprattutto negli ultimi tre mesi.


Prevenzione
E' sempre meglio giocare d'anticipo. Ripetiamo che è opportuno fare del movimento anche quando si aspetta un bambino per tenersi in forma e camminare è fondamentale, dedicateci almeno 15 minuti al giorno, meglio 30. Quando possibile, camminate la sera, dopo cena, prima di andare a letto e fate qualche piccolo esercizio di stretching, eviterete le contrazioni muscolari notturne che sono quelle più dolorose e fastidiose. Ma è anche con una dieta corretta durante i 9 mesi che è possibile prevenire i crampi in gravidanza, privilegiando alimenti ricchi di sali minerali, il potassio ed il magnesio soprattutto alimenti come ortaggi, frutta e pesce.

Rimedi immediati
Se invece la contrazione muscolare avviene ugualmente, bisogna intervenire subito per placare il dolore. L'istinto è la soluzione ottimale, ovvero operando un massaggio vigoroso se il problema è alla coscia. Se invece è al polpaccio, mettete il piede a terra o su una superficie fredda, esercitando sempre un massaggio nel punto dolente. Quando il crampo è al piede, muovetelo in avanti e indietro e 'tirate' l'alluce verso di voi. Cercate poi di rilassarvi e dopo poco il dolore passerà. Cercate poi di farvi fare un massaggio ai piedi dal vostro compagno, vi aiuterà certamente.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami