Home » Mamma » Gravidanza » Carbone vegetale in gravidanza

Carbone vegetale in gravidanza

Uno dei rimedi naturali più conosciuti e utilizzati è il carbone vegetale. Questo integratore alimentare aiuta conto i problemi di digestione, l'alitosi e l'eccessiva produzione di gas intestinale. Oggi però vedremo se può essere utilizzato in gravidanza e quali sono le precauzioni da adottare

Carbone vegetale in gravidanza

Il carbone vegetale in gravidanza si rivela un buon alleato contro svariati disturbi che interessano l'apparato digestivo. La donna in dolce attesa spesso sperimenta problemi come il meteorismo, la flatulenza e l'aerofagia. Si tratta di un integratore naturale che, grazie alle fibre lignee, riesce a catturare il gas nello stomaco e favorirne l'eliminazione.
Combatte la stitichezza, allevia i fastidi delle emorroidi e equilibria la flora intestinale. Assumere carbone vegetale in gravidanza presenta qualche controindicazione?

Modalità di assunzione
Gli specialisti hanno fino a oggi evidenziato che il carbone vegetale può essere assunto in gravidanza, ma solo sotto consiglio del medico, il quale dovrà indicare chiaramente anche i dosaggi e le tempistiche.
Il nove mesi che precedono la nascita di un bambino sono piuttosto delicati e per tanto, è bene evitare tutti i rimedi fai-da-te, anche se naturali e praticamente privi di controindicazioni. Il motivo per cui il carbone vegetale dovrebbe essere assunto solo per brevi periodi dalla donna incinta, è perché potrebbe contrastare l'assorbimento delle sostanze nutritive, le quali sono assolutamente indispensabili per il feto e, alla madre, potrebbe anche provocare diarrea.
Particolarmente sconsigliato alla donna anemica e da evitare nel periodo dell'allattamento, va a impoverire il latte e di conseguenza compromette la corretta nutrizione del neonato.


Credits: Foto di @PublicDomainPictures | Pixabay
Benefici del carbone vegetale
Probabilmente in ginecologo vi consiglierà prima di riguardare la vostra alimentazione e, in un secondo momento, qualora i problemi non passassero, di assumere carbone vegetale. Si tratta comunque sia di un prodotto molto benefico, conosciuto già nell'antichità proprio per la sua azione positiva nei confronti dell'intestino. Tra le altre proprietà possiamo trovare la capacità di limitare l'azione delle sostanze tossiche accidentalmente ingerite insieme agli alimenti.

Dove si acquista?
Se il ginecologo ha espresso il consenso all'utilizzo di carbone vegetale in gravidanza, allora è possibile acquistarlo tranquillamente in farmacia o in erboristeria. Alcune volte è possibile reperirlo anche nei supermercati. Cercare possibilmente quello senza l'aggiunta di zucchero. Il prezzo è solitamente piuttosto contenuto, si possono trovare confezioni contenenti 100 compresse a poco più di 6/7€.

Di Claudia Lemmi © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami