Home » Mamma » Gravidanza » 6 cose da non dire mai a una donna incinta

6 cose da non dire mai a una donna incinta

Quando si incontra un'amica o conoscente che aspetta un bambino si è tutti presi dal fare mille domande e raccontare le esperienze personali. Attenzione però, ci sono alcune cose che bisognerebbe evitare di dire

6 cose da non dire mai a una donna incinta

Le persone spesso dimenticano di attivare il cervello prima di parlare e, senza rendersene conto, il più delle volte chiedono e intervengono con frasi improprie e poco adatte.

Una situazione tipica è quando ci si trova di fronte ad una futura mamma e, pensando di fare cosa gradita, si iniziano a raccontare episodi vari o si fanno domande, che risultano però inopportune. Bisogna sempre ricordarsi, oltre alla buona educazione, che durante la gravidanza le donne sono più sensibili e vulnerabili, si innervosiscono per poco o piangono per nulla.


Detto questo, ecco, secondo noi, quali sono le 6 cose da non dire mai a una donna incinta!

  1. “Hai la pelle liscia e senza impurità, sicuramente sarà una femminuccia”, oppure “Hai la pancia a punta, sarà un maschietto”: per quanto alcuni detti popolari sulla gravidanza ogni tanto siano veri, il sesso del nascituro si può sapere con precisione soltanto con l'ecografia o con la villocentesi. Quindi evitate di fare gli indovini e piuttosto chiedete alla mamma se è già a conoscenza di questa informazione.
  2. “Hai messo su un bel po' di chili” o “Non sembri nemmeno incinta” sono entrambe espressioni da evitare, così come tutti i commenti che riguardano l'aspetto fisico, soprattutto se negativi. Dal momento che non si sa come quella donna sta vivendo la gravidanza, meglio chiedere direttamente alla diretta interessata come sta.
  3. É fondamentale non raccontare parti tragici, ore di travaglio, episiotomie e tutte quelle esperienze negative personali o di amiche: ogni parto è differente e allarmare la donna che dovrà entrare in sala parto non serve a nulla, se non ad agitarla e a metterla ansia. Anche le frasi del tipo “Soffrirai tanto, ma dopo poche ore ti sarai già dimenticata”, non servono a tranquillizzare le donne incinte.
  4. “Riposati”, “Dormi ora, che poi chissà per quanto non lo farai” ed esclamazioni simili non servono a nulla. Prima cosa, magari la vostra amica sarà fortunatissima e avrà un bambino che mangerà e non le farà perdere le notti e poi perché farle terrorismo? Una donna incinta sente quando il suo corpo le richiede di fermarsi, quindi se sta ancora lavorando e fa tante altre cose, probabilmente o non ha alternative, o se la sente.
  5. Se non vedete la vostra conoscente da tempo e la reincontrate incinta, ma non sapete qual è il suo status, evitate di fare domande specifiche e personali che riguardano il futuro padre; potreste creare un inutile imbarazzo. Anche entrare troppo nei particolari, con domande del tipo “Lo volevate?”, o “Il terzo figlio?! È capitato, di sicuro!” sono cose da impiccioni da non dire mai a una donna che aspetta un bambino.
  6. Infine è importante ricordarsi, prima di accarezzare la pancia, di chiedere il permesso alla futura mamma. Se non si è in confidenza può essere un gesto che infastidisce perché viene vissuto da molte come un'invasione di privacy!

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami