Home » Mamma » Famiglia » Incidenti dei bambini, il Meyer di Firenze insegna come prevenirli

Incidenti dei bambini, il Meyer di Firenze insegna come prevenirli

Il Trauma Center dell'ospedale pediatrico di Firenze organizza dei corsi di sicurezza domestica e stradale rivolti ai genitori per prevenire situazioni pericolose per i bambini

Incidenti dei bambini, il Meyer di Firenze insegna come prevenirli

 Gli incidenti in auto e in casa sono le cause più frequenti di disabilità e morte dei bambini. Infortuni tra i fornelli e in bagno, ferite da morsi da parte di animali domestici che all'improvviso azzannano i bimbi, sinistri quando si viaggia in auto e abbandono dei figli in macchina. Tutti questi incidenti possono essere evitati nel 90% dei casi seguendo dei comportamenti consapevoli che i genitori possono imparare facilmente e insegnare a loro volta ai figli.

 

Gli specialisti del Trauma Center del Meyer, ospedale pediatrico di Firenze, hanno organizzato dei corsi gratuiti di prevenzione e sicurezza dei bambini rivolti ai genitori. Le lezioni servono per imparare utilissime nozioni di sicurezza per tutta la famiglia.

«Gli incidenti - spiega Leonardo Bussolin, responsabile del Trauma center del Meyer - sono la prima causa di morte e di disabilità infantile. Parliamo degli incidenti stradali e domestici, evitabili nel 90% dei casi solo seguendo semplici comportamenti. Formazione e informazione: sono questi gli strumenti contro gli incidenti, di cui troppo spesso sono vittima i bambini. Strumenti che mettiamo a disposizione delle famiglie che frequentano i nostri corsi».

Credits: Foto di @Виктория Бородинова | Pixabay
Bye bye syndrom e abbandono del bambino in auto
Oltre a utili consigli su come evitare incidenti domestici i medici del Meyer concentrano le loro lezioni anche sulla gestione degli animali domestici e sulla prevenzione degli infortuni e dei decessi in auto.
«Abbiamo posto l’attenzione anche sulla prevenzione - continua il dott. Bussolin - di quello che viene definito “bye bye syndrom”, ossia quando non ci si accorge che il bambino è dietro o accanto all’auto e il genitore lo investe alla partenza da casa».
La cronaca riporta spesso notizie di un genitore che si dimentica di portare il figlio all'asilo o a scuola lasciandolo in auto e causando involontariamente il decesso del piccolo. Si tratta di eventi drammatici che difficilmente vengono superati psicologicamente: lo stress e le abitudini meccaniche quotidiane possono portare a questo tipo di situazioni.
«Per evitare l’abbandono del bambino in auto - spiega il dott. Bussolin - basta seguire piccoli e semplici accorgimenti. Tra questi, segnalo, ad esempio, quello di mettere sullo screen saver del pc dove si lavora la scritta “Hai accompagnato il tuo bambino a scuola?”, o posare sul sedile accanto al nostro un oggetto che ricordi il figlio, fino ad arrivare a degli allarmi sul sedile dove sta seduto il bambino che suonano se si chiude la portiera dell’auto con il bambino ancora seduto».

I corsi
Le lezioni sono gratuite, durano due ore ciascuna e sono consigliate a coppie con bambini di età compresa tra gli 0 e i 6 anni. Alla fine di ogni corso viene rilasciato un opuscolo con il riassunto dei temi trattati e poi di rispondere ad un questionario per testare il livello di sicurezza delle proprie abitazioni.
È necessario iscriversi inviando una e-mail a corsi.sicurezza@meyer.it.
Maggiori informazioni: Meyer.it

Di Elisa Gamberi © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami