Home » Mamma » Famiglia » Giochi da tavolo

Giochi da tavolo

Giochi per ogni età, che fanno stare insieme divertendosi e imparando; i giochi da tavolo. Un ottimo passatempo per i giorni di festa in famiglia

Giochi da tavolo

Natale, significa trascorrere del tempo con la famiglia, i figli, i nipoti, i nonni, cercando di giocare magari tutti insieme. Cosa c'è di meglio di un bel gioco da tavolo, intramontabile fonte di divertimento sana, intelligente, con carattere sociale e psicologico, che spesso grazie alle dinamiche e al rispetto delle regole, crea tra i partecipanti uno spirito operativo e di squadra, aumentando il feeling e la condivisione di emozioni e di sentimenti partecipativi.
I giochi da tavolo, oggi come un tempo, sono davvero tanti, divisi in categorie e per fascia di età, dai classici puzzle, a quelli di strategia, alla battaglia navale, fino ai Memory, adatti già in tenera età.
Vediamoli insieme, proprio suddividendoli in riferimento all’età.


Dai 3 ai 5 anni
Questa è la fascia di età più tenera, aperta, curiosa e volenterosa nei confronti soprattutto del mondo degli adulti, che spesso vuole essere un modello da emulare, ecco che a questo punto s’inseriscono i classici puzzle, costituiti da pezzi anche molto grossi, adatti a favorire la capacità di legame tra un pezzo e l’altro. I genitori o i nonni si potranno rendere disponibili al gioco, costruendo allegramente insieme al bambino. Il puzzle mette alla prova la capacità di osservazione, l’abilità nel comprendere gli incastri e la possibilità quasi magica per il bambino di creare, partendo da pezzi apparentemente singoli, un’unione globale che porta ad una figura completa. I tempi sono mutati e oggi il puzzle è diventato anche tridimensionale, dando nuove opportunità di gioco ai bambini; ad esempio si creano puzzle su sfere, ed ecco che al termine del gioco il “puzzle Terra” ha peso la sua forma tonda e compatta.

Molto adatti a questa età anche i cubi, che ricostruiscono in base al giusto incastro le favole più belle e conosciute. Anche in questo caso oltre all’abilità che deve saper tirare fuori il bambino, si potrà unire da parte dell’adulto il racconto fiabesco, insomma due giochi in uno.

Altri giochi perfetti e stimolanti per i piccoli nostri cuccioli sono rappresentati dai vari Memory, ormai in commercio anche quelli dedicati ai personaggi dei cartoon, ad esempio molto carino e tipicamente femminile è il Memory di Hello Kitty, così come particolarmente apprezzato sarà dai maschietti quello della famosa fuoriserie Saetta, dell'omonimo e ormai famosissimo cartone animato, entrambi prodotti da Ravensburger.

Se i piccoli amano le storie da lupo di mare e adorano i pirati e tutto il loro mistero ecco Il Pirata Nero, prodotto da Haba, dove per giocare si sceglieranno delle piccole navi in legno e si dovranno compiere slalom tra predoni e isole per recuperare dei dobloni d’oro.


Dai 6 ai 10 anni
A questa età si può spaziare su moltissimi giochi, che sicuramente coinvolgeranno moltissimo anche i genitori, anche perché alcuni in realtà sono una rivisitazione di giochi da tavolo esistenti già quando noi eravamo piccoli. E’ il caso dell’Allegro chirurgo, prodotto da Hasbro. Chi non ci ha mai giocato almeno una volta, sfidando la mano ferma e il sangue freddo? È un gioco diretto, senza troppe regole noiose, semplice e divertente, che vede giocare fianco a fianco nipotini, nonni e papà che si sentano un pochino inseriti nelle vesti di ER!

Sempre per i nostalgici ecco il gioco del Monopoli, affascina tutti, soprattutto i bambini che sono in età scolare, che imparano a contare, a usare il primo denaro e che vengono colpiti dalla possibilità di acquistare e fare un gioco che spesso è visto come gioco da grandi!

Molto divertente e educativo è Trivial Pursuit Disney Family, perfetto appunto per la famiglia, divertente, pedagogico, mette in sfida eventualmente anche coppie di giocatori. Perfetto per le tavolate natalizie, è una mini versione di quella tipicamente da adulti il Trivial Pursuit originale. Sempre bello e intramontabile lo Scarabeo, perfetto per allenare la mente alla creazione delle parole, adatto per i più grandicelli che ormai hanno raggiunto maggiore dimestichezza scolastica con le basi della grammatica.

Credits: Foto di @CQF-Avocat | Pexels

Dai 10 anni in su
I ragazzini di questa età possono scegliere di fare qualsiasi gioco da tavolo. Dalle versioni avanzate di quelli precedentemente citati, ad altri più “da adulti” o ancora i più svariati giochi di carte. Per molti genitori però diventa difficile riuscire a tenere fermi al tavolo i ragazzini, quasi adolescenti, forse a volte troppo attratti da giochi elettronici. Ma non demordiamo perché, nulla togliendo ad altri tipi di giochi, i giochi da tavolo restano tra quelli più educativi, che allenano soprattutto la memoria, la capacità di giocare appunto in gruppo, la possibilità di creare delle squadre, di affinare tecniche strategiche, di aguzzare l’ingegno e così via. Insomma è molto più creativo e educativo stare seduti intorno ad un tavolo tutti insieme e condividere un momento ludico che non isolarsi come piccoli automi e giocare da soli davanti a una consolle o un computer dove si gioca tristemente contro personaggi virtuali dai quali non si apprende né l’amore, né l’affetto.
Credits: Foto di Gianni Crestani | Pixabay

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami