Home » Mamma » Famiglia » Consigli utili per genitori e bambini a casa in quarantena

Consigli utili per genitori e bambini a casa in quarantena

Le scuole sono chiuse da più di un mese e non è ancora ben chiaro se riapriranno e quanto durerà questo lock down. L'organizzazione in famiglia diventa sempre più dura tra gestione dei figli e lavoro in home working, ecco alcuni consigli per continuare a sopravvivere nel migliore dei modi

Consigli utili per genitori e bambini a casa in quarantena

Questa quarantena forzata da coronavirus non è affatto semplice per nessuno, la quotidianità è cambiata, ognuno deve cercare di impegnarsi ripetendosi che la casa non è una prigione, ma un luogo sicuro dove potersi proteggere e riparare il più possibile dal contagio.
Tuttavia tra convivenza h24 con i coniugi e i figli, spesso il lavoro da gestire da remoto, anziani da accudire a distanza, lo sconforto è in agguato.
In queste situazioni è fondamentale organizzarsi e seguire anche i suggerimenti dati da pedagogisti, psicologi e neuroscienziati della Fondazione Patrizio Paoletti.

Ecco 5 consigli utili per genitori e bambini a casa in quarantena.

Credits: @anemone123 |Pixabay

  1. Trasformare le difficoltà in opportunità
    Le situazioni difficili, di incertezza e confusione se affrontate nella maniera giusta offrono delle chance per crescere. I genitori dovrebbero far capire ai figli, soprattutto con l'esempio, che dalle cose complesse emergono forza e numerose risorse. Dalle crisi possono nascere idee e svilupparsi talenti che in situazioni di vita frenetica vengono spesso soffocati. Compito degli adulti è insegnare la resilienza.
  2. Osservare, ascoltare e poi parlare
    In questa fase sociale è ancora più importante osservare i comportamenti dei figli, ascoltare le loro emozioni e accogliere i loro bisogni. Questo li aiuterà a sentirsi importanti e soprattutto sicuri e protetti.
  3. Selezionare gli stimoli adeguati
    I bambini fino ai 10 anni non dovrebbero ascoltare notiziari di continuo, per lo meno da soli. Spesso i tg e le notizie in internet sono piene di ansia e tensione e i genitori dovrebbero sempre affiancare i figli per potergli spiegare le cose. Può essere di aiuto creare dei momenti appositi in cui dare le informazioni corrette, chiare, semplici e positive sul futuro.
  4. Mantenere una routine
    La scuola è chiusa, le attività sportive e ricreative sospese? Non fate dormire i figli fino alle 12:00 e una volta svegli non permettetegli di restare incollati alla tv o giocare continuamente con i video giochi.
    Dovreste organizzare una quotidianità in cui si rispettano orari “normali”, si mangia regolarmente, si studia con continuità (e non per ottenere un bel voto ma perché lo studio serve nella vita) e si fa anche un po' di movimento tutti insieme nel giardino di casa o nel soggiorno da trasformare in palestra.
  5. Creare spazi individuali
    Per evitare nervosismi e tensioni, in base anche all'età dei bambini, bisognerebbe che ogni componente della famiglia avesse un proprio spazio personale dove rifugiarsi ogni tanto. È giusto spiegare ai figli che tutti, adulti e bambini, hanno bisogno di momenti individuali per fare cose che piacciono e che magari sono solo loro. Ovviamente a questi momenti vanno poi alternate situazioni di condivisione che aggregano la famiglia, come i giochi di società, il ballo o la cucina.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  coronavirus  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami