Home » Mamma » Famiglia » Il bambino non dorme? Come sconfiggere la stanchezza dei genitori

Il bambino non dorme? Come sconfiggere la stanchezza dei genitori

Il bambino non dorme e voi... con lui. Vostro figlio però è ancora soggetto a un ritmo sonno-veglia non equilibrato e le ore perse durante la notte, le recupera il giorno. Voi, però, dovete trovare un metodo per sconfiggere la stanchezza e andare avanti con gli impegni quotidiani...

Il bambino non dorme? Come sconfiggere la stanchezza dei genitori

Esistono trucchi per evitare di dormire, il corpo ha bisogno di riposo e quelle poche ore che riuscite a chiudere gli occhi devono essere ristoratrici. Quando in casa c'è un bambino piccolo però riposarsi correttamente diventa estremamente difficile. La notte il piccolo si sveglia e voi, a ritmi alterni, dovete accudirlo. Il giorno c'è il lavoro, le pulizie domestiche, magari altri affari di famiglia da sbrigare. Se il bambino non dorme, dovete adottare qualche piccola strategia per sconfiggere la stanchezza!

> LEGGI ANCHE: Consigli per abituare il piccolo al giusto ritmo giorno/notte


Anticipate la sveglia
Non è un modo di dire, dovete davvero anticiparla. Secondo uno studio condotto di recente, chi si è appena alzato dal letto ha meno riflessi di chi ha passato una notte in bianco. Anche se avete dormito solo poche ore, non dovete cadere nella tentazione di dormire "ancora due minuti". Se vi alzate dal letto e uscite di casa in fretta, arrivate a lavoro ancora più stanchi! Quindi, se dovete presentarvi alle 9, vuol dire che la sveglia dovete impostarla alle 7.


Pausa prima d'iniziare
Prima di entrare in ufficio, fermatevi al bar e bevete un caffè. Se non vi piace, potete optare per un tè o un succo di frutta. Non è importante assumere caffeina, ma immergersi in un posto affollato, il rumore del locale vi darà l'ultima scrollata e vi sentirete molto più pronti ad affrontare la giornata.


Bevete acqua
Bere acqua aiuta a svegliarsi bene la mattina, perché combatte la disidratazione e aumenta il 14% la concentrazione. Secondo degli studi, servono tre bicchieri d'acqua naturale e non ghiacciata.

 

Credits: Foto di @serrano1004 | Pixabay

Occhio alla colazione
Se il bambino non dorme, svegliarsi di cattivo umore la mattina è perfettamente normale. È per questo che dovete assolutamente partire con il piede giusto e consumare una bella colazione nutriente. Dovete assumere tante fibre, così da ridurre la fatica e aumentare l'energia da consumare durante le prime ore del mattino.


Lasciate riposare gli occhi
Probabilmente non avete la possibilità di recuperare qualche ora di sonno nel pomeriggio, però due minuti per mettere dei dischetti di cotone nel freezer e dopo posizionarli sugli occhi, li troverete sicuramente! Vi aiuterà a sentire meno la stanchezza e diminuire le occhiaie.


Riposatevi insieme a lui
Se il vostro problema non è il lavoro, perché magari siete in maternità o vi dedicate a vostro figlio a tempo pieno, allora approfittatene! Riposate quando lo fa lui: se il bambino non dorme di notte, vorrà dire che di giorno fa pisolini più lunghi, è il momento per chiudere gli occhi qualche momento anche voi!

 

La cosa importante infatti, è cercare di adeguare il più possibile i vostri ritmi a quelli del bambino. Se non potete farlo, a causa del lavoro, di un altro figlio o di qualsiasi altro impegno, dovete assolutamente "stringere i denti" cercare di riposare poco ma bene e ovviamente, utilizzare i trucchetti che vi permetteranno di sentire meno la stanchezza. Infine, nel periodo in cui il bambino non dorme e voi state iniziando la vostra avventura nelle vesti di genitori, dovete cercare di alleggerire il più possibile l'agenda degli impegni e fare solo lo stretto indispensabile! Avrete tempo per recuperare.

Di Claudia Lemmi, © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami