Home » Mamma » Età scolare » Pettinature estive bimba

Pettinature estive bimba

In previsione dell'estate ecco qualche idea per delle pettinature da bimba comode e originali

Pettinature estive bimba

Si avvicina l’estate e i capelli lunghi delle bimbe possono cominciare a dare fastidio e a fare caldo se lasciati sciolti.
Inoltre se abbiamo previsto una vacanza al mare non dimentichiamo che il sole e la salsedine rovinano i capelli e rendono ancora più difficile e doloroso il passaggio del pettine.

In questo caso possiamo optare per un taglio che lasci libero il collo e che dia una maggiore libertà di movimento. Il viso dovrebbe essere lasciato scoperto per evitare che un’eventuale frangetta lasci un’antiestetica striscia bianca sulla fronte della piccola o crei infiammazioni cutanee dovute al sudore.
Alcune bimbe però non amano tagliarsi i capelli, anzi vorrebbero lasciarli crescere all’infinito, e forzarle ad un taglio drastico potrebbe essere controproducente. In questi casi limitiamoci a raccoglierli scegliendo una pettinatura comoda ma allo stesso tempo femminile, riservandoci di spuntarli un pochino a fine estate per eliminare le punte rovinate dal sole.

Quando scegliamo una pettinatura non dimentichiamoci che alla fine è meglio che sia la bimba a decidere, ovviamente aiutata e guidata da noi adulti. Imporre i nostri gusti non farebbe altro che creare insicurezza e minare la sua autostima.

Pettinature classiche
Coda di cavallo, codini, trecce: facili da eseguire anche per le meno esperte in acconciature, sono pettinature comode e pratiche, adatte soprattutto a bimbe poco vanitose e movimentate. Queste acconciature, raccogliendo la totalità dei capelli, danno una totale libertà di movimento anche durante i giochi più movimentati.
Attenzione però a non tirare eccessivamente i capelli al momento di raccoglierli, la tensione potrebbe causare mal di testa o fastidio.


Credits: Foto di @StockSnap | Pixabay
Pettinature romantiche
Trecce morbide raccolte sulla testa, fiori di stoffa come fermacapelli, trecce a spina di pesce: sono tutte pettinature che raccolgono solo i capelli della parte anteriore mentre lasciano liberi gli altri per dare la sensazione di “capello lungo”, limitandone i disagi.
Potete ad esempio per fare una treccia a spina di pesce raccogliendo anche i capelli davanti, procedendo cosí:
Pettiniamo tutti i capelli e dividiamo quelli più vicini alla fronte in tre ciocche non troppo grosse.
Cominciamo a intrecciare le tre ciocche e, mano mano che avanziamo, raccogliamo ciuffetti di capelli ai lati della treccia.
In questo modo potremo intrecciare i capelli in tutta la loro lunghezza senza lasciare ciocche libere sulla fronte.


Credits: Foto di @khamkhor | Pixabay
Pettinature alla moda
Le bimbe che vogliono essere alla moda probabilmente sceglieranno le treccine etniche, che uniscono comodità e modernità.
Purtroppo però questo tipo di acconciatura non sta bene a tutte, è consigliata soprattutto per chi ha molti capelli e un viso regolare.
Per fare le treccine procediamo allo stesso modo che per la treccia ripresa, ma invece che un’unica treccia centrale dovremo effettuare la stessa operazione per molte piccole treccine. Effettuare quest’acconciatura richiede una buona dose di tempo e di pazienza, per questo normalmente non viene disfatta ogni sera ma resiste diversi giorni.


Accessori per capelli
Ovviamente l’originalità dell’acconciatura dipende anche dai fermacapelli utilizzati. In commercio ce ne sono di svariate forme e colori, ma se vogliamo qualcosa di veramente personalizzato possiamo, per esempio, ricoprire con stoffe colorate le normali mollette per capelli.
In questo modo avremo fermacapelli perfettamente abbinati al nostro guardaroba e assolutamente originali.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  pettinature  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami