Home » Mamma » Età scolare » Come allestire un mercatino con giochi e abiti per bambini

Come allestire un mercatino con giochi e abiti per bambini

Un piccolo banchetto dove vendere i propri giochi per guadagnare qualche soldino, far spazio in camera e passare una giornata divertente con gli amici

Come allestire un mercatino con giochi e abiti per bambini

Quando eravamo piccoli sicuramente ciascuno di noi, almeno una volta, avrà allestito da solo, oppure molto più probabilmente con gli amici, un mercatino con i propri giochi per tentare di incassare qualche soldino e fare spazio nella propria cameretta.

Fare ordine e creare nuovi spazi nella camera dei nostri figli
può essere per noi genitori, ma soprattutto per noi mamme, un bel cruccio, poiché ci si deve scontrare a volte su ciò a cui i bimbi possono essere ancora legati, sia a livello di giochi sia a livello di abbigliamento, ma che per ovvi motivi di età e di crescita non può più essere utilizzato.

Le mamme a volte donano ad amiche, parenti, vicine di case, oppure ad associazioni che si occupano di portare giochi ed abbigliamento infantile presso centri a cui fanno capo famiglie in difficoltà, oppure si donano direttamente alla parrocchia.
Un'altra alternativa, forse più divertente, è appunto quella di organizzare dei mercatini per vendere le cose che non si usano più, coinvolgendo anche bambini e ragazzi. In America è una consuetudine e le vendite organizzate da giovani mercanti in erba è molto frequente.

Come organizzare un mercatino?
Prima di tutto è necessario fare decluttering, ovvero pulizia vera e radicale di quello che dalla cameretta i bambini vogliono disfarsi. Devono essere convinti e non avere ripensamenti!
Si inizia mettendo da parte le cose che si intendono vendere, poi si preparano delle cassette (andranno benissimo quelle del mercato in cui normalmente all'interno si trovano frutta e verdura), in cui dividere gli oggetti per genere: i libri da una parte, i peluche dall'altra, le bambole in una terza cassetta e via dicendo.
Si prepareranno poi i prezzi, scrivendoli su dei cartoncini colorati o riutilizzando del cartoncino tipo quello delle confezioni della pasta o dei biscotti, utilizzando al posto di una penna a sfera dei bei pennarelloni a unta larga.

Pianificare la data
Una volta che si ha tutta la “merce” a disposizione ben divisa, è bene pianificare una data, che dovrà essere pubblicizzata tra amici, compagni di scuola, colleghi di lavoro di mamma e papà, vicini e conoscenti vari. Il sabato e la domenica sono due giorni intelligenti, poiché di solito la gente è a casa e si riposa, dunque si può dedicare a gite e, perché no, a mercatini.
Fare delle locandine aiuterà la parte promozionale, così come dei volantini da distribuire magari al mercato di zona.

Organizzare un banchetto spiritoso
Il banchetto di vendita potrà essere anche spiritoso, ad esempio se fatto in contemporanea con feste come Halloween, mettiamo qualche finta ragnatela e qualche pipistrello e poi offriamo dei dolcetti a forma di ragnetto! Oppure se è vicino alla festa della mamma, a tutte le mamme si potrà regalare una rosa, ovviamente a quelle che hanno acquistato qualcosa per i loro figli.
Un'altra idea carina è quella di predisporre una scatola colorata con all'interno caramelle o lecca lecca da regalare ai bambini che, curiosi, si avvicineranno per vedere se sul banco vi è qualcosa di loro gradimento.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  decluttering  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami