Home » Mamma » Età scolare » Bambini: quando mandarli in vacanza da soli?

Bambini: quando mandarli in vacanza da soli?

I campus estivi sono un momento importante e fondamentale per lo sviluppo e l'autonomia del proprio figlio. Ma qual'è l'età e il momento giusto per mandarlo?

Bambini: quando mandarli in vacanza da soli?

Non stiamo parlando del primo viaggio senza genitori e senza adulti che controllano, che solitamente avviene tra i 16 e i 18 anni, ma di quando mamma e papà valutano l'idea di mandare i propri bambini in vacanza da soli, ovviamente sotto la supervisione di personale specializzato e competente. Un tempo era la colonia estiva, ma oggi le proposte si sono evolute: campus sportivi, settimane verdi, soggiorni per imparare una lingua straniera.
Le idee non mancano e solitamente vengono scelte in base agli interessi dei figli, ma la domanda che spesso i genitori si fanno è se il proprio bambino è pronto a stare lontano dai propri familiari.
C'è un'età giusta? Come capire se è arrivato il momento adatto? Come comportarsi al momento della partenza?

A quanti anni?
Come in ogni cosa che riguarda lo sviluppo psicologico del bambino non c'è un età precisa in cui lui è autonomo e indipendente: ci sono situazioni in cui a 6 anni si è pronti per salutare mamma, papà e nonni e partire con gli amichetti e gli educatori e ci sono casi in cui a 10 anni si preferisce ancora stare vicino ai genitori. Il periodo giusto in cui i bambini possono andare in vacanza da soli è quello che avviene da sé e viene manifestato dal figlio in modo spontaneo, l'importante è che gli adulti lo sappiano cogliere.
Solitamente intorno ai 9-10 anni i piccoli di casa sviluppano un'indipendenza emotiva, oltre ad avere piena consapevolezza delle regole e la capacità di essere autonomi nelle cose quotidiane (lavarsi, vestirsi, etc.), ma il momento adatto lo farà capire solo il ragazzino stesso con richieste o domande precise.


Come intuire se il figlio è pronto per questa esperienza
Ci sono comunque degli indizi per capire se i bambini sono pronti ad andare in vacanza da soli: smaniano quando devono anche fare solo delle gite scolastiche in giornata? Chiedono spesso di poter dormire dall'amichetto o amichetta? Sono in grado di gestirsi qualche ora in casa da soli e rispettano le regole? Si relazionano in modo educato con gli adulti?
Se si risponde positivamente a questi requisiti, molto probabilmente i figli sono in grado di partire senza famigliari a seguito perché non soffrono di ansia da separazione.
In molti casi poi è il ragazzino stesso che richiede di fare questo tipo di esperienza e in questa situazione è perché si sente sufficientemente autonomo da poterlo fare.

La cosa importante è non forzare mai i bambini a fare vacanze da soli se non li si vede contenti di questa proposta; inoltre bisognerebbe evitare se in famiglia si stanno affrontando momenti difficili come la malattia di un parente, una separazione tra i genitori e qualunque situazione di instabilità. In questi casi il viaggio verrebbe visto come un allontanamento e il ragazzino potrebbe vivere con ansia e angoscia un'esperienza che invece dovrebbe essere divertente.

Come comportarsi alla partenza
Può capitare che, se anche i bambini hanno desiderato, richiesto e voluto partire per una vacanza da soli, al momento dei saluti versino qualche lacrima o siano tristi. Nessuna preoccupazione, perché questo stato emotivo è sintomo del cambiamento, del passaggio da una situazione di protezione e sicurezza famigliare ad una fase che per quanto eccitante può anche generare paura.
Basterà arrivare sul luogo prescelto, incontrare nuovi coetanei e dedicarsi ad attività divertenti e la tristezza e l'ansia passeranno.
Una cosa importante che i genitori dovrebbero evitare al momento della partenza è quella di fare eccessive raccomandazioni: è sufficiente dire ai ragazzini che se hanno bisogno sanno dove trovarci, che si sarà sempre disponibili per ogni cosa e che si devono comportare in modo educato ma soprattutto che devono divertirsi!

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami