Home » Mamma » Età scolare » Apparecchio dentale nei bambini

Apparecchio dentale nei bambini

Ci sono numerose situazioni in cui per i bambini è necessario l'utilizzo di un apparecchio ortodontico: malformazioni dentarie, errata occlusione, cattiva masticazione

Apparecchio dentale nei bambini

Vi sono numerosi episodi per cui un bambino debba avere bisogno di un apparecchio ai denti. Si tratta di uno strumento in grado di correggere diverse malformazioni ai denti, primo tra tutti di “raddrizzarli”, e in generale di migliorare la bocca, di correggere la masticazione e di garantire una corretta salute orale.

Ma quando è consigliata la prima visita dal dentista?
Un bambino dovrebbe fare la visita ortodontica intorno ai 6 – 7 anni, età, in cui cambia i denti da latte per dare spazio ai denti “definitivi”. Se prima di quest'età però, si dovessero presentare dei problemi ai denti, è opportuno fissare comunque la visita. I casi in cui si può verificare la prima visita dentistica precoce sono per esempio se il bambino ha difficoltà nel masticare, se utilizza ancora il ciuccio dopo i 3 anni, se respira solo con la bocca, se utilizza il dito al posto del succhiotto (sempre dopo i 3 anni), se ha la masticazione inversa.
In caso contrario, come dicevamo, si può portare il bambino dal dentista intorno ai 6-7 anni, anche se l'utilizzo dell'apparecchio ai denti è consigliato intorno ai 9 anni. Oltre ai casi che abbiamo visto prima, il bambino deve portare l'apparecchio ortodontico se ha i denti molto sporgenti (volgarmente denominati “denti da coniglio”), se ha i denti molto distanziati uno dall'altro, se ha i denti uno sopra l'altro (denti accavallati), se ha i denti storti, se ha i denti da latte cariati che di conseguenza tendono a cadere prima. E ancora, aggiungiamo tra le cause, anche il morso incrociato, ovvero quando le arcate dentali non sono ben allineate.

Quale apparecchio ai denti deve mettere il bambino?
Sarà il dentista a decidere il tipo di apparecchio a seconda del difetto che presentano i denti e/o la bocca del bambino. Vediamo comunque le diverse tipologie che esistono: apparecchio fisso, apparecchio mobile e apparecchio misto.
Ecco per ognuno le caratteristiche principali:
Apparecchio fisso: è il classico tipo di apparecchio per i denti che viene fissato per tutto il trattamento curativo. Rimane fisso grazie a particolari anelli attaccati direttamente da colla particolare e collegati tra loro da altrettanti particolari fili.
Apparecchio mobile:
l'apparecchio per i denti mobile invece, si può togliere e quindi non rimane fisso ai denti. Solitamente sono apparecchi da portare per circa 12-14 ore, comunque durante la notte.
Apparecchio misto: l'apparecchio misto è costituito da una parte fissa e da una parte mobile. Anche questo tipo di apparecchio si mette in genere solo di notte.

Ora che abbiamo visto i tipi di apparecchi per i denti, resta da capire per quanto tempo il bambino dovrà tenere l'apparecchio, quanto tempo dura il trattamento curativo. Il tutto ovviamente varia a seconda del difetto che ha il bambino ai denti. Diciamo comunque che in generale, un trattamento dura un anno e mezzo, ma nei casi più gravi può arrivare anche ai tre anni.
È chiaro che durante tutto questo tempo, sono previste delle visite ortodontiche periodiche ogni 14-20 giorni circa.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami