Home » Mamma » Allattamento » Latte artificiale

Latte artificiale

Come sopperire alla carenza o mancanza totale di latte materno

Latte artificiale

Il latte materno è il latte “perfetto”, poiché unico e ideale per la crescita del neonato, ricco di proteine, grassi, vitamine e anticorpi: la sua composizione molto dipende dall'alimentazione materna ed è pacifico che se la madre ha una corretta alimentazione anche il latte risponderà correttamente alle esigenze del bimbo.

Ma se la madre non ha latte? Ecco l'importanza del latte artificiale che, scelto nel modo opportuno, andrà a sostituire quello materno.

Fratelli di latte
Un tempo vi erano delle alternative diverse, ovvero il latte d'asina che soccorreva in aiuto a quelle mamme che non potevano allattare al seno. Oppure esistevano delle donne che, grazie ad una produzione davvero eccezionale, riuscivano ad allattare oltre che il loro figlio quello di un'altra donna. In questo modo si creavano dei legami speciali tra i cosiddetti “fratelli di latte”, perché cresciuti dallo stesso latte, pur avendo ovviamente madri diverse.


Credits: Foto di @nate_dumlao | Unsplash
Latte formulato
Poi, nel tempo, l'industria alimentare ha creato il latte artificiale, anche detto latte formulato. È a base di latte vaccino, il quale subisce delle modifiche per essere adatto a quelle ben specifiche del neonato, partendo dal concetto che prima dei 12 mesi non sarebbe possibile introdurlo nella sua formula originale, ma lo diventa a seguito di queste modifiche.
Il latte formulato ha una composizione che deve corrispondere ai dettami dell'ESPGAM, (Ente Internazionale di Controllo) nel quale entrano medici, pediatri, gastroenterologi e allergologi, che conoscono le reali necessità e fabbisogni alimentari del neonato. In virtù di ciò si possono studiare le corrette composizioni dei latti formulati.

Come scegliere il latte artificiale
È una scelta particolarmente delicata, poiché, se non corretta, a volte causa delle particolari reazioni da parte del neonato, che si manifestano con la non accettazione del latte ed il rifiuto ad alimentarsi, oppure con coliche, pianto ecc.
La scelta del latte va concordata e discussa con il proprio pediatra e l'attenzione da parte della mamma nei giorni successivi all'introduzione del latte artificiale è fondamentale per capirne l'accettazione, eventuali reazioni avverse o l'idoneità del latte medesimo.
I pediatri valuteranno poi di mese in mese la crescita ponderale e di statura del bambino, avvalendosi di speciali misure e tabelle con parametri essenziali per definire lo sviluppo armonioso.


Il latte artificiale si suddivide in base all'età del bambino, in questo modo:

  • latte di partenza o latte adattato: la peculiarità è l'alta digeribilità, la sua similitudine con il latte materno è che è ricco in siero proteine e in oligosaccaridi sali minerali e vitamine. Si usa fino al quinto mese di età circa. Sulla confezione si riconosce l'indicazione con “numero1” per riconoscerlo dagli altri che andranno a seguire nei mesi successivi.
  • latte parzialmente adattato o latte di proseguimento: ha meno lattosio rispetto al latte adattato e un diverso contenuto in proteine, è simile al latte vaccino più che a quello materno e contiene anche il ferro. Sulla confezione riporta il “numero 2” e si utilizza di solito in bambini dai 6 fino ai 12 mesi.
  • latte di crescita: latte da dare al bambino dai 12 mesi in poi. La sua composizione riporta la presenza di latte vaccino, addizionato di vitamine e sali minerali. Da questo momento in poi il bambino, se non ha dimostrato allergie o intolleranze, può bere il latte vaccino classico facilmente reperibile nei supermercati, quello che consumano anche gli adulti.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami