Home » Lui » Moda Bellezza Uomo » Pitti Uomo 2014: i look stravaganti

Pitti Uomo 2014: i look stravaganti

La moda uomo alle sfilate di Pitti ha proposto anche alcune stravaganze, qualcuno si vestirà mai così?

Pitti Uomo 2014: i look stravaganti

La passerella della moda maschile a Pitti Uomo 2014, che si è svolto nella Fortezza Da Basso a Firenze, ha rivelato tutte le nuove tendenze per lui della prossima stagione, ma anche alcuni look decisamente stravaganti.
Se viene spesso concesso ad artisti e vip degli outfit eccessivi, durante le sfilate alcuni di quelli presentati si sono fatti particolarmente notare per colore e materiali e accostamenti.
Ci si chiede se mai si vedrà qualcuno indossare questi modelli, ma ricordate che la moda è arte.


All'85esima edizione dell'evento, a cui è stato dato un taglio rock, legandolo a manifestazioni piene di musica e di note, si è visto come sarà, secondo diversi stilisti di grido, il look maschile per la prossima stagione. Moltissimi nomi ultranoti nel mondo del fashion, altri emergenti, che hanno proposto le loro idee ed espresso la loro creatività. Quest'ultima, però, in alcuni casi è forse andata un po' oltre, ovvero, alcuni outfit sono stati notati per la loro stravaganza o unicità.


Parliamo per esempio di qualche capo di Stella Jean che associa colori e fantasia in maniera particolarmente intensa, che se per una donna possono essere una bella tavolozza di colori, in un uomo potrebbero sorprendere. Effettivamente le giacche che sembrano vesti da camera e le fantasie diverse e colorate, le righe con le geometrie creano effetti difficili da apprezzare.


Di tutt'altro genere è invece quanto proposto da Diesel. Renzo Rosso ha forse ricordato gli anni '80 di quando il 'metallico' era di moda, alcuni suoi modelli richiamano molto i Rockets, gruppo di musica pop che si dipingeva anche il volto d'argento. Non è questo il caso, ovvero argentati sono solo gli abiti, ma questi outfit sarebbero perfetti per un ritorno a quell'epoca.


Assolutamente sorprendente la scelta di Moncler che ha presentato un uomo che si veste nei toni pastello ma con giacca e pantaloni (che ricordano molto quelli alla zuava) in piumino. Anche in grigio, l'effetto 'gonfio' ha suscitato qualche perplessità, soprattutto il pensiero di fare 'l'omino Michelin' se i capi vengono indossati da figure più 'rotonde' dei modelli. Certamente se pensiamo al comfort e al calore, possiamo passarci sopra? Questo lo decideranno gli acquirenti.


Altra chicca da segnalare, se Flavio Briatore aveva lanciato la moda delle pantofoline, ecco una scarpa dal taglio pantofola che neppure l'imprenditore piemontese ha mai osato sfoggiare. E' un vero e proprio concentrato di cristalli multicolor che tempestano tutta la scarpa. Chi oserà indossarla?


Da sottolineare è l'apparizione di fantasie micro, abitualmente riservate alle cravatte, che vengono invece impiegate per giacche e giubbotti, ma al confronto degli esempi precedenti sfigurano per 'normalità'. Ovviamente la moda è anche questo: eccentricità, stravaganza, originalità, non solo il classico Tod's o il casual Ralph Lauren. Rimane comunque il grande successo dell'evento, sia di operatori che di stampa e media.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami