Home » Casa / Cucina » Vivere la Casa » Umidità di risalita: riconoscerla e risolverla

Umidità di risalita: riconoscerla e risolverla

Tra i principali problemi di danneggiamento alla muratura, l'umidità di risalita è però risolvibile definitivamente

Umidità di risalita: riconoscerla e risolverla

L'umidità di risalita è spesso uno dei problemi sottovalutati ma che se trascurati può rovinare e danneggiare a fondo le mura delle nostre case o appartamenti. È però possibile agire ed eliminarne sia gli effetti già avviati (come la muffa) più o meno evidenti sia la causa principale del problema, ovvero la presenza di acqua nel terreno. Bisogna innanzitutto saperla riconoscere per non confonderla con l'umidità dovuta alla poca aerazione per poi poter scegliere tra le varie possibilità per avere la giusta soluzione al giusto prezzo e che sia meglio adatta alle necessità dell'ambiente in cui si applica.

Cos'è l'umidità di risalita
Tra le cause più frequenti del degrado delle murature, vi è la generazione dell'umidità sulle pareti a causa della presenza di acqua nella terra in cui è costruito lo stabile. Questo avviene per il principio della capillarità, ovvero l'umido risale espandendosi verso l'alto, come accade quando immergiamo l'estremità di una spugna in una bacinella di acqua e questa risale oltre al livello in cui l'avete immersa.

Le cause dell'umidità di risalita
Se la bonifica del terreno non è stata operata a dovere, oppure se per trascuratezza si è costruito in un luogo non verificando il livello dell'acqua presente o se per qualsiasi motivo vi è stata una deviazione di acqua sotterranea, ci si ritrova con la propria abitazione in un luogo non perfettamente consono alla presenza di costruzioni in muratura senza particolari accorgimenti di isolamento e di impermeabilizzazione. La situazione viene ulteriormente aggravata se vi è anche la presenza di sali disciolti nel terreno.

Come riconoscere l'umidità di risalita
Questo tipo di umidità compare unicamente sulle pareti a piano terra o che si trovano al di sotto del livello del terreno. Non si tratta di umidità di risalita se abitate al terzo piano, o quella che compare in un angolo del soffitto.

Ecco le principali caratteristiche di queste macchie che possono anche arrivare ad un metro di altezza:

  • La macchia è uniforme e procede dal basso verso l'alto
  • I bordi sono ben definiti 
  • La macchia è presente anche con le variazioni dell'umidità esterna (ovvero anche quando il tempo è secco)
  • Vi è la presenza di sale (come della polvere biancastra) nelle zone ove vi è evaporazione.


Le possibili soluzioni
Per eliminare l'umidità di risalita è possibile intervenire in quattro diverse modalità: meccanica, chimica, elettrosmotica o manuale.

La soluzione meccanica, forse la più invasiva, prevede che venga tagliata la parete alla base del suolo e che si inserisca del materiale isolante che impedisca la risalita dell'umidità dal terreni

La soluzione chimica, grazie alla tecnologia dei nuovi materiali, permette di inserire all'interno dei muri attraverso alcune piccole aperture, degli isolanti che bloccano chimicamente l'umidità

La soluzione elettrosmotica è tra le più impegnative e difficili perché prevede l'inversione della direzione dell'acqua tramite la corrente elettrica e se vi sono troppi sali non è efficace.

La soluzione manuale è la più semplice ma che non risolve completamente il problema, perché prevede l'uso di particolari intonaci speciali che semplicemente permettono una evaporazione veloce impedendo il ristagno di acqua nel muro ma in ogni caso vi è la presenza di acqua nel muro. È quindi utile come aiuto agli altri interventi ma non è realmente risolutivo.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

1 COMMENTI   Vuoi lasciare un commento?

  1. Inviato da DanieleStevoli
     

    Ottimo articolo, avete introdotto il problema senza osare troppo nelle soluzioni, che vanno lasciate agli esperti, chi ha scritto l'articolo ha fatto bene a non indicare nessuna soluzione come la migliore, poiché ad ogni caso bisogna studiare una soluzione apposita.

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami