Home » Casa / Cucina » Vivere la Casa » Trulli abitazioni eco da salvare

Trulli abitazioni eco da salvare

I trulli sono abitazioni da salvare e ristrutturare per ottenere abitazioni comode ed ecologiche con un impatto ambientale nullo!

Trulli abitazioni eco da salvare

Una famosa canzone di Caparezza canta “andiamo a ballare in Puglia” e nel video tra tante cose è possibile anche intravedere la tipica campagna del tacco d'Italia assolata, arida e di sconfinata e selvaggia bellezza in cui esistono da anni i trulli.

I trulli sono costruzioni antiche e bellissime spesso lasciate cadere in rovina per inedia e per mancanza di soldi. Queste case sono una vera e propria bellezza e soprattutto una reale attrattiva della regione, se non che in zone famose come Alberobello e altre parti della Puglia dei trulli sembrano essersi dimenticati tutti.
Ecco allora l'idea di due architetti: la volontà di salvare gli ultimi trulli della nostra Puglia per recuperare un immenso patrimonio architettonico e artistico.


Il trullo, una costruzione eco!

Sofia e Renato, una coppia di architetti milanesi, decidono di prendere un trullo, di sistemarlo e di andarci a trascorrere i mesi estivi. Il trullo è composto da una parte centrale più alta e da due laterali più piccole, si tratta di una soluzione abitativa tipicamente rurale ed ecologica, con la peculiarità di essere particolarmente fresca nel periodo estivo e calda in inverno grazie ai muri spessi che la contraddistinguono dalle più moderne costruzioni delle metropoli.

Dunque niente aria condizionata (un vero attentato per l'ambiente e spesso anche per la salute!) niente caloriferi e di conseguenza un abbattimento non indifferente delle spese tipiche che si sostengono per una casa.
Dal tetto l'acqua piovana è raccolta all'interno di una cisterna sotterranea, un altro modo eco di vedere le cose!

Come si realizza un trullo?
Il trullo è una casa realizzata solo con pietra a secco, usando lastre e blocchi di pietra si costruisce lentamente fino a realizzare la tipica forma. Il materiale usato è una pietra calcarea trovata già anticamente dai contadini mentre lavoravano nei campi, la storia racconta che le case erano costruite in questo modo per evadere le tasse, infatti una volta costruite se qualcuno ne reclamava il dazio per l'occupazione del terreno, il “proprietario” della casa toglieva una sola pietra e l'intero trullo cadeva , in questo modo dall'altra parte decadeva la richiesta fiscale!

Il trullo è costruito seguendo antiche conoscenze e solo apparentemente sembra una struttura semplice ed elementare, pensato per difendersi dal forte caldo in estate e dal freddo in inverno.

I famosi trulli di Alberobello per la loro unicità sono stati dichiarati Patrimonio dell'umanità dall'Unesco nel 1996.



Ristrutturazione e vendita
L'idea è quella di tirstutturare i trulli nel rispetto di una visione green molto ecologica e poi venderli, basta collegarsi al sito www.trullo.biz, oppure www.itriacasa.it per vedere la possibilità concreta di acquistare una casa per il mare unica con prezzi che oscillano dai 50mila a i 250mila euro in base alla grandezza e allo stato di ristrutturazione.

Gli architetti Sofia e Renato nella loro opera di ristrutturazione si sono rivolti ad artigiani locali, conoscitori di queste strutture edilizie, capaci di spaccare bene le pietre nel rispetto di una cultura antichissima per la costruzione a secco.

Trulli bellissimi ristrutturati con amore e rispetto della Puglia, in cui gli arredi interni hanno note di colore delicate, i materiali interni sono il ferro battuto per i letti, giunco e pietra. I trulli possono essere visti presso la Località di Angelo di Maglie, e hanno una peculiarità molto carina, su ciascuno dei trulli rimessi a posto vi è un simbolo diverso, da quello primitivo fino a quello magico.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  puglia  
CONDIVIDI

2 COMMENTI   Vuoi lasciare un commento?

  1. Inviato da ianna_87
     

    io sono di Alberobello.... capitale dei trulli e patrimonio dell'UNESCO e sono davvero meravigliosi! sembra 1 paesino delle favole!
    ciao a tutti!

  2. Inviato da alemalla
     

    ciao Ianna, che bello abitare li!, mi piacerebbe un giorno visitarli, perchè per ora ne ho solo e sempre sentito parlare bene e visto documentari stupendi!

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami