Home » Casa / Cucina » Vivere la Casa » Ombrello rotto? Ecco come riciclarlo!

Ombrello rotto? Ecco come riciclarlo!

L'ombrello è un oggetto che non si può differenziare però si può riutilizzare creando tantissimi oggetti utili. Ecco qualche idea.

Ombrello rotto? Ecco come riciclarlo!

Dove finiscono gli ombrelli che si buttano via nella spazzatura?
La risposta non è positiva perché si tratta di un oggetto difficile da catalogare per la raccolta differenziata: non è di carta, è costituito da materiali diversi e misti e in virtù di tutto ciò non è possibile dargli, almeno per ora, una corretta collocazione nel cassonetto idoneo.
L’ombrello è diventato un oggetto “usa e getta” simile ad un fazzolettino di carta, basta che una asta sia piegata e lo buttiamo via nel cassonetto! Un tempo esisteva una figura, un uomo chiamato appunto “ombrellaio”, che girava per le vie delle nostre città e offriva il suo servizio di riparazione agli ombrelli rotti e sgangherati, insomma da risistemare e soprattutto riutilizzare.
A Torino mi è capitato diverse volte di vederlo, sicuramente quando ero piccola ne esistevano di più, ma si tratta di un mestiere in “via di estinzione” perché la nostra società consumista tutto compra e tutto butta alla velocità della luce, senza soffermarsi sulle conseguenze non solo economiche ma anche ambientali delle nostre scelte.

Quanti rifuti!Riciclo ombrelli
Un ombrello costa circa 5 euro (quelli piccolini da borsetta) e magari dopo un mese di uso si rompe e allora ecco il gesto di buttarlo via senza troppo rammarico!
Secondo l’AMIAT e l’Amsa non esiste nessuna possibilità di riciclo e di raccolta differenziata per gli ombrelli, quindi facendo un rapido calcolo basti pensare a una città come Torino, con circa 900.000 abitanti. Provate a pensare che ciascun torinese acquista un ombrello a stagione (ma la stima è molto più alta) e che almeno la metà venga buttata via ogni stagione. Quanti ombrelli all’anno sono? Lasciamo perdere la matematica forse è meglio!
Un ombrello pesa circa 2 etti e se lo moltiplichiamo per 30 milioni di pezzi comprati ogni anno, ecco più di 4.500 tonnellate l’anno di rifiuti non differenziati che si vanno ad accumulare in discarica.

Come riciclare gli ombrelli
Ogni singola componente dell’ombrello, se fosse ovviamente pazientemente scomposta, si potrebbe in qualche modo riciclare, ma il lavoro di manodopera sarebbe troppo elevato come costo, che fare allora?
Intanto la mia personale idea sarebbe quella di partire con un buon acquisto qualitativo, usare l’ombrello in modo attento, averne cura, cercare di ripararlo (non è difficile basta solo la buona volontà!) e inventarsi il modo di riciclarlo una volta rotto irreparabilmente.

La struttura in metallo e la tela degli ombrelli possono essere usati per realizzare tantissime cose utili, alcune impensabili! Ecco qualche idea!
Realizzare una borsa conla tela dell'ombrello rotto
Realizzare una borsa: La tela è realizzata in poliestere, materiale che è in realtà riciclabile e a Venezia esiste un progetto per il riutilizzo e il riciclo degli ombrelli. I veneziani possono portare i loro ombrelli rotti, presso la Vetrina del Volontariato (Spazio Mestre Solidale), questi inutili strumenti vengono trasformati in sacche per ospitare gli stivali da pioggia, o borse per la spesa utilizzando la tela in poliestere.
Se siete brave con ago e filo potete farlo comodamente a casa vostra: potrete usare la vostra borsa personalizzata per fare la spesa o per la spiaggia.
Riutilizzo ombrelli

Realizzare un portariviste: se vi piace realizzare da sole gli accessori della vostra casa e allo stesso tempo ricilcare materiali e oggetti che avete in casa sappiate che il vostro vecchio ombrello può trasformarsi in un comodissimo portariviste. Dovete piegare le aste dell'ombrello in modo da ricavarne un supporto stabile su cui poi cucire la tela dell'ombrello che farà da busta per le riviste

Riutilizzo ombrelli
Stendino per i panni: rimuovendo la tela e rovesciando le stecche dell'ombrello proprio come fa il vento quando ci colpisce all'improvviso sotto la pioggia si ottiene un utilissimo stendibiancheria! Si deve trovare il modo di fissare le stecche in modo che rimangano sempre fisse e poi si potranno appendere panni di piccole dimensioni e nontroppo pesanti. Uno stendibiancheria per chi ha poco spazio, magari da mettere in bagno dentro la vasca o nel box doccia.




Lampadario: stai arredando casa o sei stanca del tuo vecchio lampadario? C'è modo di cambiarlo a costo zero realizzandolo con un vecchio ombrello, è facilissimo!

Riutilizzo ombrelli: realizzare un lampadario
Porta cappelli: Un altro utilizzo veramente utile di un vecchio ombrello è quello di usarne la struttura metallica per realizzare un porta cappelli. Un'idea veramente simpatica anche per chi ha un negozio o una bancarella.

Riutilizzo ombrelli: realizzare un porta cappelli
Gonna originale: se sapete cucire potete improvvisare una gonna realizzata con il telo di un vecchio ombrello! Molto carina quella nella foto in cui sono stati lasciate anche le capsule in plastica che si applicano sulle stecche degli ombrelli.

Fare una gonna con la tela dell'ombrello
Impermiabile per il cane: chi ha un cane sa bene che a dispetto del meteo va portato fuori ogni giorno a fare i suoi bisogni, anche quando piove. Invece di acquistare i costosi impermiabili fatti a posta per il vosto amico nei negozi di animali potete realizzarlo voi usando il telo di un vecchio ombrello, ago, filo e un po' di fantasia! Potete fare l'impermiabile anche dotato di cappuccio!

Riutilizzo ombrelli: fare un impermiabile per il cane

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

2 COMMENTI   Vuoi lasciare un commento?

  1. Inviato da Mariabruna
     

    Brava idee ottime

  2. Inviato da asia15
     

    Un suggerimento potrebbe essere quello di creare un punto di raccolta presso
    i centri commerciali.
    Il centro commerciale vicino a casa mia
    ad esempio espone una macchina nella quale si inseriscono le cartucce usate e,se sono compatibili, le ritira e ti da pure i soldi! Non è per i soldi ma per una raccolta differenziata utile al nostro Pianeta. ciao ciao

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami