Home » Casa / Cucina » Vivere la Casa » Piante adatte al nostro stile di vita

Piante adatte al nostro stile di vita

Come scegliere le piante in base al nostro stile di vita per migliorare "il colore" del nostro pollice.

Piante adatte al nostro stile di vita

C’è qualcuno che ce l’ha verde brillante, altri giallo e altri nero. Stiamo parlando del pollice, cioè la predisposizione ad avere piante e fiori belli, sani, floridi non solo in casa, ma anche sul balcone o, per i più fortunati, in giardino. Ma rimanendo nello spazio casalingo di un appartamento o di un balcone o terrazzo, sarebbe meglio scegliere piante che si adattano a come viviamo. Spieghiamo meglio.
Ognuno di noi ha un proprio stile di vita, una natura diversa dagli altri ed è in base a queste nostre caratteristiche che dovremmo scegliere le piante da mettere in casa (e magari dire a chi ce le regala quali scegliere!), non noi adattarci a loro.

Ecco le domande a cui rispondere per scegliere la pianta migliore per noi:

  • quanto tempo abbiamo da dedicargli?
  • quanti giorni consecutivi siamo fuori di casa?
  • quanto spazio abbiamo?
  • quanta luce c'è in casa?
  • luce naturale o artificiale?


Piante per veri distratti o disastri (se avete poco tempo, non ci siete quasi mai e avete poca luce)

Aspidistra
Aspidistra elatior
anche nota come pianta di piombo. Può sopportare temperature sotto lo zero (sino a -5°) e anche grande caldo, sino a 40°, quindi potete tenerla in balcone o terrazzo come in casa. Non ha bisogno di grandi quantità di acqua, ma solo quando il terreno è secco e comunque può sopportare periodi di siccità, in inverno va bagnata pochissimo. La posizione ideale è alla luce ma NON quella diretta del sole (se la mettete al sole, cresce poco), ma si adatta benissimo anche alla mezza ombra o all’ombra.


Maranta
Maranta. Ce ne sono di diverse qualità che si differenziano dalla dimensione della foglia e dal colore. Anche questa è una pianta resistente, ma meglio da appartamento o comunque da tenere in luoghi dove non si scende sotto gli 8°.
Ha delle belle foglie molto decorative e fa anche dei fiorellini bianchi. Si adatta bene a posti senza luce e se messa dove ce ne è troppa le sue foglie si chiudono a libro autoproteggendosi.
Va bagnata sempre poco soprattutto in inverno.




Piante per dei semi disastri (chi ha poco tempo, si assenta da casa) ma che hanno spazi con luce
Anacampseros
Acanthocalicium.
Pianta della famiglia dei cactus, fa anche fiorellini sulla sommità di colore bianco, giallo o rosa, al massimo alta 20 cm e larga 15 cm, ha però bisogno di molto sole (mai tenerla sotto i 3°-4°), ma sopporta tranquillamente la siccità, in inverno sicuramente e in estate va bagnata poco (anche una volta a settimana).


Anacampseros
Anacampseros. Pianta della famiglia delle succulente, con foglie raccolte simile a tante rosette, fa un fiore su stelo bianco, rosa o giallo. Sta bene in pieno sole ma anche parzialmente all’ombra. Teme il gelo, quindi in casa in inverno, minimo 8°, ma potete bagnarla una volta al mese, senza che soffra, anzi.

Piante per chi ha un po’ di attenzione (per chi può dedicare del tempo, si assenta poco e ha spazi con luce)
Anthurium
Anthurium andreanum detto anche Anturio. Pianta della famiglia degli arbusti, adatta agli appartamenti perché freddolosa (sta bene sopra ai 12°), in estate sviluppa un’infiorescenza su foglia rossa molto decorativa. Deve essere messa alla luce ma non diretta e bagnata regolarmente una volta a settimana, bisogna anche vaporizzare sulle foglie acqua demineralizzata (distillata) almeno una volta al mese.
Gardenia
Gardenia jasminoides o anche solo Gardenia. Pianta da vaso con fiori bianchi molto profumati. In inverno va tenuta in casa ad almeno 15°, in posizione soleggiata ma mai con troppo caldo, in estate sta bene in un posto fresco e ombreggiato, può prendere qualche ora di sole ma non quello caldissimo. La terra deve sempre essere umida ma senza ristagni di acqua, meglio usare quella distillata e vaporizzarla una volta al mese anche sulle foglie.



Queste sono alcune, le più comuni che trovate o che spesso si regalano. E ora potete provare anche voi che credete di non saperci proprio fare con le piante.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami