Home » Casa / Cucina » Vivere la Casa » Lavatrice con scomparto per intimo

Lavatrice con scomparto per intimo

E' stata progettata una lavatrice con due cestelli, potrete così lavare il vostro intimo senza paura di rovinarlo o di doverlo 'districare' dagli altri capi.

Lavatrice con scomparto per intimo

Se come me ci tenete alla vostra biancheria intima, siete sempre un poco preoccupate quando, non avendo voglia di lavare tutto sempre a mano, mettete tutto in lavatrice. Poi però pensate che i gancini del reggiseno si possono impigliare nel pizzo o comunque, se per le tecniche del risparmio lavate il vostro intimo con anche altri delicati, avete sempre la paura che vi si rovini qualcosa, come quei capi così tanto carini della collezione primavera-estate Yamamay 2011.



Sicuramente siete ricorsi al rimedio della nonna che è quello di mettere tutto in una federa e lavare così come se fossero in una custodia, oppure quegli aggeggi a 'palla' di plastica dove mettere dentro i reggiseni per conservarli; il primo metodo è sì pratico, anche se penso che dentro in una cosa chissà se si lava bene l'intimo contenuto, mentre la 'palla' di plastica è limitante perché l'intimo è anche slip, non solo reggiseno. Parliamo poi dei collant o delle calze di nylon che solo a guardarle si rovinano?

Tenere separati questi capi è l'ideale, ma non possiamo fare una lavatrice solo per quelli.


Se non badiamo al costo, perché ancora non l'ho scoperto, e se amate il design, ho scoperto che esiste una lavatrice con un doppio tamburo, da qui il nome di Twin Drum, ovvero una lavatrice con un doppio cestello dove poter quindi dividere due tipi di capi da lavare e quindi sarebbe la soluzione ideale per poter mettere l'intimo, senza che si sparpagli e si arrotoli con i pantaloni o con una maglietta, e mettere anche tutte le altre cose.

Se lo vediamo anche dal punto di vista di risparmio ecologico e di consumo, si riesce ad ottimizzare un lavaggio solo con due tipi diversi di capi di abbigliamento, risparmiando energia e anche acqua che sicuramente in questo periodo sono argomenti molto validi. La tecnologia di questa lavatrice, progettata dal designer giapponese Yoon Hyung Woo, che potete visualizzare nel sito dedicato al design d'avanguardia www.yankodesign.com, permette di poter gestire velocità e programmi diversi nei due cestelli separati.
E' anche stata pensata con una struttura molto minimalista, molto 'giapponese' appunto, nel classico bianco ma anche nel più fashion nero.

L'idea geniale è quella di sfruttare lo spazio dell'oblò come ulteriore cestello.

Questo è perfetto perché l'intimo ha sempre necessità di un lavaggio ultra delicato ovviamente a bassa temperatura, gli altri capi che possono essere ugualmente delicati oppure anche meno, possono essere lavati ad un ciclo diverso. E altro vantaggio è che non dovrete cercare o rischiare di dimenticarvi dentro a fine lavaggio quel perizoma tanto carino che poi, rimanendo nel cestello, verrà lavato ancora e magari ad alte temperature.
L'unica difficoltà è che questa lavatrice non è ancora in commercio, diciamo che è un esercizio di design e quindi non è neppure possibile sapere il prezzo e perciò pensare di fare un investimento. Peccato, o forse basta semplicemente un po' di pazienza, soprattutto perché non è da vedere solo in un contesto pratico, ma anche ecologico e non solo di design.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  lavatrice  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami