Home » Casa / Cucina » Vivere la Casa » Come stirare meno: i nostri trucchi salva tempo

Come stirare meno: i nostri trucchi salva tempo

Qualche consiglio pratico per non avere una montagna di panni da stirare

Come stirare meno: i nostri trucchi salva tempo

Tra le faccende domestiche, per molte di noi stirare è il lavoro meno gradito di tutti. Effettivamente richiede un minimo di conoscenza per non far danni e trovarsi i vestiti più stroppicciati di prima o rovinati dalla temperatura troppo alta del ferro o peggio addirittura bruciati.

Se le camicie proprio non si può evitare di stirarle, altri indumenti possono invece andare direttamente nei cassetti senza passare dall’asse da stiro, con qualche piccolo trucco che adesso vi svelerò. Prendete nota se volete risparmiare tempo!

LEGGI ANCHE: Come pulire la piastra del ferro da stiro

Scegliere il lavaggio migliore
Iniziamo dal lavaggio: scegliete sempre lavaggi brevi, che non superino gli 800 giri di centrifuga, per il bucato quotidiano è più che sufficiente, inoltre risparmierete acqua e corrente elettrica. I capi usciranno morbidi, il risultato vi soddisferà.


Stendere i panni in modo furbo

Seconda fase, la più complicata: stendere il bucato correttamente. Appena finisce il lavaggio togliete subito i panni, in modo che non rimangano appallottolati troppo a lungo e prendano pieghe fastidiose da togliere. Sbattete i capi prima di appenderli e lisciateli e tirateli con le mani, senza sformarli ovviamente.

  • Per appendere le lenzuola ci sono diverse scuole di pensiero: chi suggerisce di stenderle già piegate, pronte per una stiratura veloce, e c’è chi consiglia di appenderle a sacco, in modo che asciughino prima. Tutto dipende dallo spazio che avete e dalla stagione. Stesso discorso per le tovaglie.
  • Pantaloni e gonne vanno stesi dalla vita, in modo da mettere le mollette all’interno della cintola, dove c’è l’etichetta e ai lati. In questo modo l’acqua che cola verso il basso stenderà già il tessuto.
  • Magliette e camicie vanno stese già sulle grucce, in modo che diano la forma corretta e che non abbiano segni di mollette.
  • Maglioni di lana o cotone vanno stesi in orizzontale, appoggiati su un asciugamano, oppure per le maniche si infila un vecchio paio di collant, che poi si appenderà al filo da stendere.
  • Le tende è possibile appenderle già alle finestre, si asciugheranno nella posizione corretta e non avranno bisogno di altro.
  • Pizzi o centrini lavateli e avvolgeteli attorno ad una bottiglia, saranno perfetti.
  • La biancheria intima va appesa dall’elastico, in modo che le mollette non lascino segni.

Come consiglio generale non lasciate mai troppo a lungo gli indumenti ad asciugare, diventerebbero secchi e rigidi.



Stiratura minima

Piegatura e stiratura, l’ultimo passaggio. Come già detto, le camicie devono per forza passare sotto il ferro da stiro, così come jeans o pantaloni e gonne, a meno che non siano di tessuto sintetico o elasticizzati, in questi ultimi due casi basterà piegare per bene e schiacciarli con le mani.
Biancheria intima e calze vanno piegati e messi nei cassetti, se anche hanno qualche piega si tenderanno indossandoli.
Tovaglie e lenzuola, se stesi correttamente come prima indicato, basterà stirarli già piegati, velocemente.
Gli asciugamani potete arrotolarli e farli girare con le mani a mo’ di mattarello sul tavolo, si ammorbidiranno e poi basterà piegarli per riporli.

Come vedete la montagna di panni così si riduce notevolmente. Risparmierete tempo e anche qualche euro sulle bollette dell’elettricità. Da provare!

Di Ilaria, © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

1 COMMENTI   Vuoi lasciare un commento?

  1. Inviato da katryn60
     

    e brava il segreto è stendere bene io c metto una particolare cura poi ne guadagno nella stiratura

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami