Home » Casa / Cucina » Vivere la Casa » Come sostituire la pellicola trasparente per conservare i cibi

Come sostituire la pellicola trasparente per conservare i cibi

Anche in cucina si può ridurre l'uso di plastica. Ecco alcune alternative alla pellicola trasparente

Come sostituire la pellicola trasparente per conservare i cibi

Sappiamo che la plastica, o meglio il suo smaltimento, è un problema importante per l'ambiente. Dopo anni di uso indiscriminato e l'aver gettato nei rifiuti senza preoccuparsi plastica di ogni tipo, la recente sensibilizzazione alla tutela dell'ambiente ha stimolato la ricerca di alternative all'uso della plastica. Anche in ambiti molto più casalinghi, oltre che industriali, come la cucina, è possibile eliminare la plastica che impieghiamo quotidianamente. Si possono eliminare gli imballaggi ma si può anche provare ad eliminare la pellicola, quella spesso usata per avvolgere avanzi di cibo e di alimenti vari. Questo tipo di plastica è facilmente sostituibile con diverse alternative più... amiche dell'ambiente ed anche più salutari per gusto e profumo. Vediamo quali sono.


Credits: Foto di @Pexels | Pixabay
Piatti di ceramica
Se avanzate del cibo cotto si può usare la ceramica, o meglio piatti e ciotole. Questa soluzione è anche perfetta per i formaggi o la carne anche cruda e la verdura già tagliata. Porre quanto avanzato in una ciotola, o un piatto fondo e si copre con un altro piatto piano. Potete anche creare una piccola “torre” sovrapposta impilando ciotole e piatti. Ovviamente è importante che vi siano meno spazi e fessure per limitare l'accesso di aria anche se avrete riposto tutto in frigorifero. Forse è ingombrante ma i piatti si lavano e si riusano e non viè quindi generazione di rifiuti.

Sacchetti di carta
Per la frutta e la verdura è possibile utilizzare i sacchetti di carta, quelli che per esempio usa il panettiere per riporre il pane. Fondamentale che siano sacchetti puliti, senza residui di altro all'interno ed anche senza strappi. La carta conserva e lascia traspirare evitando così che si formino le muffe che spesso si creano nei sacchetti di plastica. Meglio però asciugare frutta e verdura con un panno prima di riporla nei sacchetti di carta. Quando il contenuto del sacchetto è stato consumato, lo si può buttare per il riciclo.

Credits: Foto di @beamapelor | Pixabay
Canovaccio
La tela di cotone, quella dei canovacci per esempio, può essere utilizzata per conservare il pane ed evitare che si secchi, ma anche per conservare l'insalata ed evitare che appassisca. Per quest'ultima situazione, va però inumidito e poi vi si avvolge l'insalata. La manterrà fresca, come appena colta. Questa tecnica è anche utile per la frutta già sbucciata come mele, pere o arance o anche cetrioli già sbucciati, sono tutti alimenti che devono mantenere una certa umidità per poter mantenere consistenza e gusto.

Barattoli di vetro
Se invece avete avanzato del brodo, minestre o pietanze con una forte parte liquida, potete utilizzare dei barattoli di vetro che richiuderete con il coperchio. Se pensate di non consumare a breve preferite i barattoli a chiusura ermetica, altrimenti potrete usare dei classici barattoli magari riciclati.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami