Home » Casa / Cucina » Vivere la Casa » Come pulire la lavatrice, la procedura ideale

Come pulire la lavatrice, la procedura ideale

Trucchi e consigli per una pulizia profonda della lavatrice, per aumentarne l'efficenza ed allungarne la vita

Come pulire la lavatrice, la procedura ideale

Esistono varie tecniche per eliminare le macchie, ma come pulire la lavatrice che è l'elettrodomestico per eccellenza deputato alla pulizia dei nostri capi e dei tessili della casa?
Anche la lavatrice ha necessità di manutenzione e di pulizia: il cestello, le guarnizioni ma anche le vaschette dove posizioniamo detersivo, ammorbidente ed altri additivi ed anche il filtro (ebbene sì, nella lavatrice c'è anche un filtro da pulire!).
Questo serve ad avere dei lavaggi sempre efficaci e l'elettrodomestico sempre efficiente, andando a ridurre al minimo guasti e problemi.
Ecco come fare per avere la massima resa con il minimo sforzo.


Quante volte e cosa pulire
La lavatrice, oltre ad una pulizia esterna semplicemente per rimuovere la polvere che può depositarsi, va pulita internamente, sia quella più tradizionale con cestello frontale che anche quella con la carica dall'alto. Quest'ultima forse ha il vantaggio di mostrare meno l'eventuale residuo che può depositarsi sull'oblò, ma non significa che non va pulita.
La pulizia deve essere pianificata anche in base a quanti lavaggi eseguite in una settimana, ovvero al quantitativo di panni sporchi che lavate in lavatrice. Calcolate che ogni 60 lavaggi circa andrebbe eseguita questa azione detergente approfondita, verificate ogni quanti mesi vi dovrete porre la problematica di come pulire la lavatrice. Il filtro è consigliabile verificarlo due volte l'anno.


Agenti di pulizia fai da te
Prima di conoscere come pulire la lavatrice, dobbiamo sapere con cosa è meglio pulirla. Aprendo la dispensa è possibile utilizzare diverse cose ed anche in base a dove dobbiamo agire è possibile fare delle scelte precise.

Sale grosso
Il sale grosso può essere utilizzato per la pulizia del cestello e per la parte interna di tubi e guarnizioni che non si vedono.

Bicarbonato
Una vera panacea il bicarbonato anche per questo elettrodomestico è un multiuso, può essere impiegato per pulire qualsiasi parte.

Aceto
Anche l'aceto, similarmente al bicarbonato, è multiuso ma è maggiormente utile per le parti interne e le guarnizioni.

Limone
Anche il limone è paragonabile all'aceto per uso ed azione.

Acqua ossigenata 40 volumi
Questo prodotto va impiegato per le guarnizioni e l'oblò interno, ma bisogna fare molta attenzione per la sua azione schiarente.


Come agire
Ecco quindi come pulire la lavatrice in semplici mosse, seguendo un certo ordine ed i nostri consigli.

Filtro
Se dovete pulire il filtro, è il primo passo. Preparate degli stracci per assorbire il minimo quantitativo di acqua che fuoriesce e, in base al modello, meglio verificare sul manuale d'uso, estraete o svitate il filtro che è abitualmente posizionato frontalmente in basso.
Quando lo avete tolto, lavatelo sotto acqua corrente utilizzando una spazzola rigida per eliminare qualsiasi residuo sia rimasto attaccato. Se trovate resistenza, immergetelo in una soluzione di acqua e bicarbonato o aceto.

Vaschette detersivo/ammorbidente/additivi
Ora passate a estrarre le vaschette ed immergetele in una bacinella con una soluzione di acqua e bicarbonato (1 cucchiaio ogni mezzo litro d'acqua) e usate un vecchio spazzolino da denti per pulirle dopo l'ammollo di almeno 1 ora. Usate poi acqua e aceto immergendovi lo spazzolino e andando a sfregare dove le vaschette si incastrano nella lavatrice, verificando di pulire l'eventuale deposito.

Guarnizioni e oblò
Utilizzando una spugna o un panno che immergerete in una soluzione di acqua e aceto (due cucchiai di aceto per mezzo litro d'acqua) e sfregherete le guarnizioni e anche l'oblò. Potete anche usare l'acqua ossigenata al posto dell'aceto, ma in questo caso evitate di fare in seguito un lavaggio con tessuti colorati per evitare sorprese.

Cestello e parti interne
Dopo aver pulito tutte le altre parti, “ricomponete” la lavatrice e programmate un lavaggio a vuoto ad almeno 50°, 60° è meglio senza sprecare, inserendo un chilo di sale grosso all'interno del cestello.

La pulizia è terminata.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami